Home » Notizie » Corsa in Montagna » A Oderzo al via anche la Regina iridata Alice Gaggi

A Oderzo al via anche la Regina iridata Alice Gaggi

29/04/14

L’iridata Alice Gaggi sarà tra le protagoniste della 19^ corsa internazionale “Città Archeologica”, in programma giovedì 1° maggio. Al via anche la trevigiana Michela Zanatta, alla seconda gara dopo la maternità e l’intervento al tendine d’Achille: “Vivo alla giornata, ma sto meglio del previsto”. Andrea Lalli, al debutto stagionale, grande favorito nella gara maschile  

Alice 

Oderzo (Treviso), 29 aprile 2014 – Una campionessa mondiale per la 19^ corsa internazionale “Oderzo Città Archeologica”. Giovedì 1° maggio, sulle strade trevigiane, farà passerella anche Alice Gaggi, iridata 2013 di corsa in montagna.

L’8 settembre scorso, la ventiseienne valtellinese è stata la grande sorpresa dei Mondiali polacchi di Krynica-Zdroj. Ma Alice si cimenta con profitto anche nei cross e su strada. E Oderzo sarà un test importante per saggiare la condizione in vista dei primi impegni stagionali in montagna.

L’8 settembre scorso, la ventiseienne valtellinese è stata la grande sorpresa dei Mondiali polacchi di Krynica-Zdroj. Ma Alice si cimenta con profitto anche nei cross e su strada. E Oderzo sarà un test importante per saggiare la condizione in vista dei primi impegni stagionali in montagna.

Oltre alla Gaggi, il cast della gara femminile sarà arricchito dalla trevigiana Michela Zanatta, più volte campionessa italiana indoor e azzurra del cross, alla seconda gara dopo essere diventata mamma di Nicola, il 17 ottobre 2012, ed aver subito un intervento chirurgico al tendine d’Achille nella primavera del 2013.

“A Pasquetta sono arrivata quinta a Ospedaletto – spiega -. Il tendine non è ancora a posto, non posso usare le scarpette chiodate. Vivo alla giornata, senza obiettivi particolari, ma sto meglio del previsto: sono pronta a dare battaglia. Sarà una grande gara”.

Nelle ultime ore, tra infortuni e influenze, vanno registrati i forfait di Ahmed El Mazoury ed Elena Romagnolo. In campo maschile, dove il favorito è Andrea Lalli, al debutto stagionale, si sono però aggiunti Vasyl Matviychuk, nazionale ucraino di maratona (ha partecipato all’Olimpiade di Pechino e ai Mondiali di Mosca), e lo sloveno Mitja Kosovelj, due volte iridato (l’ultima nel 2013) nella corsa in montagna nella specialità lunghe distanze.

Tra le donne, salvo integrazioni dell’ultima ora, l’atleta da battere sarà l’azzurra Silvia Weissteiner, a caccia della sesta vittoria a Oderzo.

Il programma tecnico della 19^ corsa internazionale “Oderzo Città Archeologica”, con i migliori iscritti alle gare internazionali. Ore 9.30 – Master maschili e femminili, 1^ prova Grand Prix Strade d’Italia (10 km). 14.45 – Gare giovanili, 3^ prova Grand Prix Giovani. 16.15 – Gara diversamente abili – 18° Trofeo Mobilificio Vittoria (9,8 km). 17.30 – Gara internazionale femminile (5,4 km): Silvia Weissteiner, Giovanna Epis, Anna Stefani, Michela Zanatta, Alice Gaggi, Ivana Iozzia, Teresa Montrone, Isadora Castellani, Giuliana Caiti, Francesca Iachemet, Laura Biagetti, Carolina Michielin, Yusneysi Santiusti Caballero (CUB), Livia Toth (UNG), Mateja Kosovelj (SLO). 18.15 – Gara internazionale maschile (9,8 km): Andrea Lalli, Lorenzo Dini, Francesco Bona, Riccardo Sterni, Mattia Padovani, Simone Gobbo, Daniele D’Onofrio, Markus Ploner, Peter Lanziner, Francesco Duca, Vasyl Matviychuk (UKR), Abdoulla Bamoussa (MAR), Mitja Kosovelj (SLO), Rok Puhar (SLO), Urban Jereb (SLO), Tamás Kovács (UNG).

19^ Corsa Internazionale

ODERZO CITTA’ ARCHEOLOGICA

Ufficio Stampa

Mauro Ferraro

Articolo letto 183 volte

Devi essere registrato per inserire un commento Login