Home » Altre notizie » Tris per Boudalia alla 10 miglia del Montello

Tris per Boudalia alla 10 miglia del Montello

06/05/12

L’italo-marocchino ha vinto, per la terza volta, la corsa organizzata da Salvatore Bettiol e Bruna Genovese. Argento per El Barhoumi, bronzo per Rutigliano. Gara femminile a Giovanna Ricotta. Applausi per il nuovo percorso

Volpago del Montello (Treviso), 6 maggio 2012 – Ha deciso di partecipare all’ultimo momento, ma in gara non ha mai avuto esitazioni. Pronti, via. Lui davanti, gli altri subito ad inseguire. Said Boudalia ha scritto, per la terza volta, il proprio nome nell’albo d’oro della 10 Miglia del Montello, la corsa organizzata dai maratoneti Salvatore Bettiol e Bruna Genovese in collaborazione con il Montello Runners Club. Boudalia, italo-marocchino d’adozione bellunese, 44 anni, tesserato per la Biotekna Marcon, aveva già conquistato la 10 Miglia nel biennio 2008-2009, quando ancora il traguardo era a Montebelluna. Stamane, invece, ha tenuto a battesimo con una prova solitaria il nuovo percorso disegnato da Salvatore Bettiol alle pendici del Montello, un anello con partenza e arrivo nella nuova piazza di Volpago, davanti al municipio. Boudalia ha chiuso in 49’35”, staccando il marocchino El Barhoumi di 32”. Subito dietro, sconfitto in volata da El Barhoumi, Pasquale Rutigliano. Poi Bernard Dematteis, che ha preceduto l’atleta di casa, Simone Gobbo. Sesto un applauditissimo Giorgio Calcaterra, fresco del terzo titolo mondiale della 100 km. In campo femminile, gara solitaria per la padovana Giovanna Ricotta (58’17”), al primo successo nella 10 Miglia. Sul podio, ma lontane sotto il profilo cronometrico, anche Martina Facciani (59’28”) e la trevigiana Silvia Serafini (1h00’23”). Oltre 400 gli atleti al traguardo, ai quali vanno aggiunti circa 200 partecipanti alla prova a carattere non competitivo sui 10 km che ha accompagnato la gara Fidal sui classici 16,090 km. Tra i partecipanti alla prova più lunga anche l’ex primatista italiano di salto in alto, Paolo Borghi (323° assoluto in 1h41’19”). Apprezzato da tutti il nuovo percorso, molto scorrevole e immerso nel verde. Alla partenza, grazie alla collaborazione dello sponsor tecnico Saucony, anche una rappresentanza della nazionale di rugby, guidata da Flavia Severin, atleta di casa nel mondo dell’atletica perché quando non gioca con la palla ovale è un’ottima pesista. RISULTATI. Uomini: 1. Said Boudalia (Biotekna Marcon) 49’35”, 2. Taoufique El Barhoumi (Mar) 50’07”, 3. Pasquale Roberto Rutigliano (Esercito) 50’09”, 4. Bernard Dematteis (Esercito) 50’16”, 5. Simone Gobbo (S. Rocco) 51’04”, 6. Tommaso Vaccina (Athletic Terni) 51’05”, 7. Giorgio Calcaterra (Running Club Futura) 52’57”, 7. Paolo Ruatti (Valli di Non e Sole) 53’11”, 8. Paolo Ruatti (Valli di Non e Sole) 53’11”, 9. Gianluca Bonanni (Colleferro Atleticatica) 53’13”, 10. Daniele Troia (Running Club Futura) 53’23”. Donne: 1. Giovanna Ricotta (Salcus) 58’17”, 2. Martina Facciani (Runner Team 99) 59’28”, 3. Silvia Serafini (Brugnera Friuliantagli) 1h00’23”, 4. Claudia Gelsomino (Atl. Palzola) 1h00’36”, 5. Silvia Sommaggio (Città di Padova) 1h00’57”, 6. Monica Carlin (Gs Valsugana) 1h02’10”, 7. Gloria Tessaro (Vicentina) 1h02’38”, 8. Valentina Facciani (Runner Team ’99) 1h02’56”, 9. Paola Dal Mas (Gs Quantin) 1h03’26”, 10. Paola Sanna (Runners Bergamo) 1h04’07”.

Articolo letto 180 volte

Devi essere registrato per inserire un commento Login