Home » Altre notizie » Sport e solidarietà: a Marostica si corre per Libera

Sport e solidarietà: a Marostica si corre per Libera

17/10/14

Domenica grande staffetta in Piazza degli Scacchi.

E sabato a Bassano del Grappa arriva Sandro Donati, il paladino della lotta al doping

Libera_presentazione_1b

 

 

Marostica (Vicenza), 16 ottobre 2014 – Di corsa per una giusta causa: l’atletica veneta sposa il tema della legalità, dentro e fuori lo sport. Stamane, a Marostica, è ufficialmente scattato il conto alla rovescia in vista della rassegna che nel weekend sarà dedicata a “Libera. Associazioni, nomi e numeri contro le mafie”, il movimento fondato nel 1995 da don Luigi Ciotti con l’intento di sollecitare la società civile nella lotta alle mafie, promuovendo legalità e giustizia.

 

“Lo sport non è sempre educativo – ha detto il presidente del Comitato regionale della Fidal, Paolo Valente, nella conferenza stampa di presentazione dell’iniziativa –. E’ educativo quando vengono messi in campo dei valori personali che fungono da barriera contro i compromessi. Con questa iniziativa vogliamo riflettere su situazioni che vanno oltre i confini dello sport, ma che non ci devono lasciare indifferenti. Partiamo da ‘Libera’ perché questa associazione, dal 2012, è partner della nostra federazione, e perché certi argomenti ci sembrano di particolare attualità”.

 

“L’atletica veneta oltre l’atletica” – questo il nome dell’iniziativa organizzata dal Comitato regionale della Fidal, in collaborazione con l’Atletica Vimar Marostica e con il patrocinio dei Comuni di Marostica, Cassola, Bassano del Grappa, Roana, Conco, Mason Vicentino e Molvena  – si svolgerà nel fine settimana a Bassano del Grappa e Marostica. Sipario d’apertura, sabato 18 ottobre, a Bassano (Sala da Ponte, in Piazzale Cadorna, ore 10.45), con il convegno “Sport e legalità”. Interverranno Sandro Donati, il paladino della lotta al doping, Christian Zovico, presidente dell’Atletica Vicentina, e Ottavia Cestonaro, campionessa europea juniores 2013 di salto triplo.

 

All’indomani, domenica 19 ottobre, il weekend dedicato a “Libera” proseguirà a Marostica in Piazza degli Scacchi, con una grande staffetta che si svilupperà in centro storico su un percorso di 700 metri. Il via alle 9.15. I primi a correre saranno i ragazzi dell’Atletica Vimar Marostica. Poi toccherà ad altre società, vicentine e non. Ma – particolare importante – la partecipazione sarà aperta a tutti: singoli ed associazioni, gruppi spontanei, scuole e chiunque voglia testimoniare il proprio impegno a favore della lotta alle mafie, al doping e alla slealtà nello sport. Per una volta, il cronometro rimarrà a casa: conterà soltanto esserci.

 

“Ho invitato a correre i sindaci del Bassanese: verranno con la fascia tricolore e i gonfaloni comunali. Sarà una grande giornata di sport e, soprattutto, una grande lezione civica”, ha commentato il sindaco di Marostica, Marica Dalla Valle, accompagnata dal consigliere delegato allo Sport, Angela Bernardi.

 

In occasione della staffetta, verrà anche promossa una raccolta di fondi a favore delle cooperative “Libera Terra” che operano sui beni confiscati alle mafie. Per questo, in Piazza degli Scacchi ci sarà un grande salvadanaio.

 

“Libera promuove la cultura della legalità – ha spiegato Mattia Bindella, rappresentante dell’associazione per il territorio di Bassano e Marostica -. E legalità nello sport significa rispetto delle regole, verso sé stessi e verso gli altri. Per il territorio questa manifestazione rappresenta un’occasione da non perdere: ci attendiamo una grande partecipazione da parte di tutti”.

 

Il testimone che passerà di mano in mano nella staffetta non sarà il classico bastoncino, ma una bandiera. La bandiera della legalità.

 

Articolo letto 33 volte

Devi essere registrato per inserire un commento Login