Home » Altre notizie » Sopralluogo sul percorso dell’Adamello Ski Raid

Sopralluogo sul percorso dell’Adamello Ski Raid

11/02/13

Il 15 febbraio chiudono le iscrizioni, ancora 100 squadre

Primo sopralluogo del nuovo percorso per lo staff tecnico dell’Adamello Ski Raid, la prestigiosa competizione internazionale di sci alpinismo a coppie in programma domenica 7 aprile sui territori protagonisti cento anni fa della Guerra Bianca e valido per i circuiti La Grande Course e Coppa delle Dolomiti, del quale rappresenta il gran finale. Un tracciato decisamente rinnovato, che si presenta con condizioni ottimali di innevamento grazie alle abbondanti nevicate degli ultimi mesi. Rispetto alle precedenti tre edizioni gli organizzatori dell’Adamello Ski Team, capitanati da Alessandro Mottinelli, hanno infatti deciso di ridisegnare completamente il tracciato rendendolo più logico e completo, abbracciando tutti i punti salienti del ghiacciaio dell’Adamello. A partire proprio dalla partenza, che non sarà più al Passo del Tonale, ma in località Tonalina nei pressi della stazione intermedia che sale da Ponte di Legno. Saranno affrontati poi 45 chilometri, composti da un dislivello in salita di 4000 metri e in discesa di 4380 metri e complessivamente 5 salite, 9 cambi assetto e 3 passaggi con gli sci nello zaino.

Proprio Mottinelli, accompagnato dai vicepresidenti Mario Sterli, Valerio Mondini e dal direttore di gara, la guida alpina Guido Salvetti, nei giorni scorsi hanno effettuato il primo sopralluogo del percorso di gara, decidendo alcune piccole variazioni del percorso, che sarà allestito definitivamente solamente a ridosso della manifestazione.

Nel frattempo mancano solo pochi giorni allo scadere delle iscrizioni, che chiuderanno il 15 febbraio 2013 e ci sono ancora da assegnare 100 posti disponibili fino al raggiungimento del tetto massimo fissato in 350 squadre, limite che garantisce la gestione in sicurezza della competizione.

Iscrizioni che devono essere effettuate direttamente sul sito della manifestazione www.adamelloskiraid.com, con un’interessante pacco gara messo a disposizione degli organizzatori che prevede un tecnico gadget Montura di qualità.

In attesa di conoscere la starting list definitiva è certa la presenza dei primattori delle prime tappe del circuito La Grande Course e Coppa delle Dolomiti. In particolare ha riscosso grande successo il battesimo internazionale dell’Open Alitoy Ternua, che si è disputata a Luz Saint Sauveur, in Francia e che ha consegnato i pettorali di leader de La Grande Course a William Bon Mardion e Mathéo Jacquemoud in campo maschile e a Mireia Mirò e Laetitia Roux in campo femminile.

Uno degli obiettivi degli organizzatori, condiviso peraltro anche dai due circuiti di appartenenza, è quello di riuscire a portare la gente in quota e in quest’ottica il percorso di gara dell’Adamello Ski Raid, grazie alla vicinanza della cabinovia Paradiso al Passo del Tonale, ma pure della cabinovia di Ponte di Legno, tutti gli appassionati di sci alpinismo potranno raggiungere quota in pochi minuti ed andare a seguire i passaggi più significativi della gara in vari punti, approfittando della gratuità degli impianti di risalita dalle 5.30 alle 7.30 nel giorno di gara.

Una novità interessante della quarta edizione dell’Adamello Ski Raid riguarda un premio speciale che verrà assegnato a chi stabilirà il miglior tempo nella lunga discesa finale che dal passo Valletta porterà i partecipanti al traguardo di Ponte di Legno.

Articolo letto 98 volte

Devi essere registrato per inserire un commento Login