Home » Altre notizie » Scattano oggi in Val di Fiemme i mondiali di sci nordico

Scattano oggi in Val di Fiemme i mondiali di sci nordico

20/02/13

SI alza il sipario sul 49° Campionato del Mondo di sci nordico

Silvio Fauner e Ivo Pertile svelano gli azzurri dei Mondiali

Togo, Nepal, Brasile: lo sci nordico è anche qui

Alle 18.00 la spettacolare cerimonia di apertura

Countdown ormai agli sgoccioli. Il 49° Campionato del Mondo di sci nordico si appresta ad alzare il sipario oggi 20 febbraio, giorno in cui tutto avrà finalmente inizio.

La Val di Fiemme, la Vallevviva, ha semaforo verde in ogni settore: la macchina organizzativa, perfettamente oliata da mesi, è pronta all’accensione, le piste perfettamente innevate, gli stadi funzionali e “ready to go” sia a Lago di Tesero che a Predazzo. Il Main Media Center di Cavalese è già operativo sin da ieri e piano piano la splendida sala stampa si sta popolando di giornalisti provenienti da ogni parte del mondo. I trasporti sono funzionanti e l’esercito di volontari in marcia con il sorriso sulla bocca pronti e al servizio di tutti i presenti nella valle trentina.

Sono stati svelati anche coloro che saranno i protagonisti di questi Mondiali, coloro che animeranno le folle presenti e che faranno sognare tifosi e appassionati.

Lo squadrone azzurro si presenta più agguerrito che mai. Per lo sci di fondo Silvio Fauner ha convocato Giorgio Di Centa, Roland Clara, Valerio Checchi, Thomas Moriggl, David Hofer, Fabio Pasini, Fulvio Scola, Federico Pellegrino, Dietmar Noeckler, Fabio Clementi, Maicol Rastelli, Mattia Pellegrin. In campo femminile Debora Agreiter, Virginia De Martin, Veronica Cavallar, Ilaria Debertolis, Marina Piller, Elisa Brocard, Greta Laurent, Gaia Vuerich, Lucia Scardoni, Francesca Baudin.

Per salto e combinata i prescelti da Ivo Pertile sono, per il primo, Davide Bresadola, Sebastian Colloredo, Roberto Dellasega, Andrea Morassi, Diego Dellasega e Evelyn Insam, Elena Runggaldier, Roberta D’Agostina, Manuela Malsiner; per la combinata nordica invece Armin Bauer, Samuel Costa, Giuseppe Michielli, Alessandro Pittin, Lukas Runggaldier.

Gli azzurri non avranno vita facile perché gli avversari venuti dal Nord (e non solo) non concederanno privilegi ai padroni di casa e lotteranno fino alla fine per conquistare le medaglie iridate. Tra questi i “soliti noti” Petter Northug (NOR) e Dario Cologna  (SUI) e il russo Alexander Legkov che già al Tour de Ski disse la sua; oppure in campo femminile la polacca Justyna Kowalczyk guardata a vista dalle norvegesi Marit Bjoergen, Therese Johaug e Kristin Stoermer Steira. Nel salto maschile gli occhi saranno puntati sull’austriaco Gregor Schlierenzauer, leader di Coppa e campione del mondo in carica nell’HS134; la “lady jump” invece da tenere sotto controllo è la giovane giapponese Sara Takanashi, in testa alla classifica generale di Coppa e campionessa mondiale Junior, ma da monitorare saranno anche le statunitensi Sarah Hendrickson, Jessica Jerome e Lindsey Van. Per la combinata nordica la battaglia potrebbe essere combattuta in Europa con Eric Frenzel (GER), Jason Lamy Chappuis (FRA), Bernhard Gruber (AUT) e Magnus-H. Moan (NOR) tra i quali  cercherà di inserirsi il giapponese Akito Watabe.

I Mondiali prenderanno il via questa mattina con le gara di qualificazione 5 km femminili e 10 km maschili in tecnica libera. In queste gare domani se ne vedranno di tutti i colori (delle bandiere del mondo) perché sarà questa probabilmente l’unica occasione per vedere atleti che solitamente non rientrano nelle classifiche di Coppa del Mondo. Siamo certi però che Viossi Akpedje Madja del Togo, Roberto Carcelen del Perù o Dachhiri Sherpa del Nepal, così come le brasiliane Jacqueline Mourao e Mirlene Picin, avranno un tifo speciale domani a Lago di Tesero, quando dalle 10.45 per le donne e dalle 12.45 per gli uomini, gli starter daranno il via alle prove di qualifica.

Dopo aver respirato la prima atmosfera mondiale, i riflettori saranno puntati su Piazza Duomo a Trento dove alle 18.00 la cerimonia di apertura darà il via ufficiale a Fiemme 2013. Lo spettacolo è garantito: dopo la sfilata delle delegazioni partecipanti, le cerimonie della bandiera italiana e della Federazione Internazionale di Sci e gli interventi ufficiali, sarà il momento della canzone dei Mondiali diretta da Goran Bregovic che risuonerà in tutto il Trentino. Poi lo show avrà inizio: per trenta minuti le performance di ballerini, attori e anche delle guide alpine della Val di Fiemme terranno gli spettatori con gli sguardi e il fiato sospesi tra coreografie e immagini aeree dedicate allo sport, alle Dolomiti e al legno della Val di Fiemme. La regia poi si collegherà in diretta con lo Stadio del fondo di Lago di Tesero: qui si svolgeranno gli ultimi sette minuti della cerimonia con una parata di giovani atleti delle società sportive trentine che, con le bandiere delle nazioni e accompagnati da grandi campioni dello sport (si fanno i nomi dei fratelli Vanzetta e di Alberto Tomba fra essi) arriveranno alla linea di traguardo. Qui la vera conclusione con 150 piccole mongolfiere illuminate che si alzeranno in cielo e daranno il via allo spettacolo pirotecnico finale. La cerimonia sarà trasmessa in diretta su Raisport 1. Per chi non troverà posto in Piazza Duomo, niente paura: in Piazza Cesare Battisti (nonché allo Stadio del Fondo di Lago) sarà possibile seguire la diretta grazie ai maxischermi.

Queste ultime ore di attesa non fanno altro che alimentare l’entusiasmo e l’adrenalina per un evento che sin dall’assegnazione del 2008 si prospetta essere uno spettacolo da “Oscar”. Stravolgendo Leopardi, una sorta di quiete (apparente) prima della tempesta. Una tempesta che in questo caso sarà pioggia di emozioni, passione e tanto tanto divertimento. In due parole: Fiemme 2013. Che lo show abbia inizio!

Info: www.fiemme2013.com

Articolo letto 61 volte

Devi essere registrato per inserire un commento Login