Home » Altre notizie » Presentata la 1^We Run Rome del 31 dicembre

Presentata la 1^We Run Rome del 31 dicembre

14/12/11

Fonte: fidal Lazio

Alla presenza di Andew Howe, testimonial della manifestazione, e di campioni del podismo italiano come Daniele Meucci, Andrea Lalli, Anna Incerti, Rosaria Console, Giulia Martinelli, è stata ufficialmente presentata alla stampa la 1^ Edizione della We Run Rome la gara di 10 chilometri che si correrà il prossimo 31 dicembre organizzata e promossa dal Comitato regionale Lazio della Fidal in collaborazione con la Nike. Alla conferenza stampa sono intervenuti il Delegato allo Sport di Roma Capitale Alessandro Cochi, il Presidente della Fidal Lazio Marco Pietrogiacomi Raffaella Imberti e Venuste Niyongabo, in rappresentanza di Nike, il Professor Tenderini per la III  Università e il Professor Morrone per la Sapienza, atenei insieme a Tor Vergata partner dell’iniziativa. Fra gli ospiti Francesco Alvaro, Garante per l’Infanzia e l’Adolescenza della Regione Lazio e Alessandro Mastrogiovanni, Presidente dell’Associazione Onlus “Alessia e I suoi Angeli” e del Comitato Nazionale contro la Meningite ai quali verranno devoluti parte dei proventi della manifestazione. Svelato il suggestivo percorso suggestivo,  che partendo da via dei Cerchi (il via alle 12,00) attraverserà il Centro Storico di Roma, le strade, le piazze, le vestigia storiche che tutto il mondo ci invidia. Un giorno speciale il 31 dicembre, per correre tutti insieme e festeggiare in questo modo l’addio al vecchio anno. La We Run Rome nasce nel quadro di un più ampio accordo di collaborazione sottoscritto dal CR Lazio con la Nike, e nelle intenzioni di chi l’ha ideata vuole rinverdire gli antichi fasti della Maratona di S.Silvestro, uno degli appuntamenti podistici più cari ai romani, che si è svolta fino al 1989, ed è stata poi dimenticata. Roma vuole allinearsi ad altre Capitali dove correre nell’ultimo giorno dell’anno è ormai una irrinunciabile abitudine. Londra, Praga, Madrid e Buenos Aires, raccolgono ogni anno la partecipazione di decine di migliaia di atleti che attraversano festanti la città. Per promuovere la We Run Rome è stato costituito Tiber Track Running Club,  un team che vuole aggregare sotto il denominatore comune della passione per la corsa e portare nelle ville e negli impianti sportivi romani, chiunque volesse dedicarsi al running, iniziare a correre sotto l’esperta guida di tecnici e podisti esperti capaci di fornire nozioni tecniche, sanitarie e dare indicazioni su dove correre a Roma. Il Cr Lazio in questo senso vuole riuscire a portare alla pratica dell’atletica un numero crescente di persone, giovani e meno giovani, facendo del proselitismo sportivo nel modo più sano, divertente ed aggregante. La tessera N° 1 del neo nato club è stata consegnata al grande Carl Lewis, giunto a Roma nei giorni scorsi per il simbolico taglio del nastro dell’intero progetto.
GLI INTERVENTI:
Alessandro Cochi: “Ringrazio Fidal Lazio e Nike per aver pensato ad un evento sportivo e coinvolgente come la We Run Rome che, attraversando il Centro Storico, regalerà emozioni a tutti coloro che verranno a correre. Era da tempo che nelle intenzioni si voleva riproporre una gara come la storica S.Silvestro e Roma Capitale ha sposato con entusiasmo questa iniziativa che tra l’altro non sottrae risorse al nostro bilancio in un momento difficile come questo ma che al contrario porta un valore aggiunto per tutta la cittadinanza.”
Marco Pietrogiacomi: “La We Run Rome rientra in un ampio rapporto di collaborazione che si è instaurato con la Nike, che sarà al fianco del CR Lazio nei prossimi mesi per una serie di iniziative volte a promuovere il running e l’atletica in genere fra i giovani e fra i neofiti. Il connubio è partito attraverso una delle nostre iniziative che hanno visto protagonisti i più piccoli, “Staffette In Piazza” che da tre anni riempie e colora Piazza del Popolo con atleti dei settori giovanili delle cinque provincie del Lazio. Spero che il 31 dicembre saremo in tanti alla partenza vivere insieme una vera festa dello sport e dell’atletica.”
Raffaella Imberti: “ Nike ha sposato questa iniziativa che non sarà fine a se stessa. Il progetto vuole infatti essere propedeutico all’attività del running e portare a correre tanta gente, soprattutto neofiti della corsa.  A questo proposito è nato il Tiber Track Running Club che vuole essere un modo per aggregare e cominciare l’attività tutti insieme sotto la guida di istruttori qualificati.”
Francesco Alvaro: “Ho aderito con entusiasmo alla proposta degli organizzatori di essere parte attiva in questa We Run Rome, che darà la possibilità di avvicinare tanti ragazzi allo sport e ai valori che rappresenta: correttezza, osservanza delle regole, rispetto dell’altro.”
Andrew Howe: “Sono ben lieto di essere stato scelto come testimonial di questa gara. Per me, che di chilometri ne macino pochi, sarà il modo per esprimere la mia ammirazione per coloro che invece ne percorrono tanti. L’atletica in ogni caso, qualunque sia la specialità, è fatica e sacrificio, in questo ci accomuna dunque la cultura dell’allenamento e della preparazione. Sono al fianco della Fidal Lazio che lavora con grande impegno sia per l’attività in pista che per quel che concerne le gare su strada.”

Articolo letto 394 volte

Devi essere registrato per inserire un commento Login