Home » Altre notizie » Mondiali Orienteering: Mironova e Gueorgiou campioni long distance

Mondiali Orienteering: Mironova e Gueorgiou campioni long distance

10/07/14

Mironova_colore02Gara Long Distance dei Campionati del Mondo di Orienteering a Lavarone (TN)

Svetlana Mironova mette in fila le quotate Alexandersson (SWE) e Wyder (SUI)

Il francese Thierry Gueorgiou bissa il titolo 2013

Migliori italiani Scalet e Schgaguler

Gueorgiou

 

Si è risolta sull’asse russo-francese la partita Long Distance dei Campionati del Mondo WOC-WTOC 2014 in corso di svolgimento in Trentino e Veneto. Thierry Gueorgiou e Svetlana Mironova si sono vestiti d’oro a Lavarone (TN), in quella che per la corsa orientamento è senza dubbio la prova più impegnativa, ma anche “da vero orientista”, come in molti hanno commentato al traguardo.

Sia Gueorgiou che la Mironova hanno condotto una gara praticamente senza macchia, in testa fin dalle prime battute e ad ogni rilevamento cronometrico o quasi il loro parziale è stato il primo assoluto.

Nella prima mattinata il cielo trentino è sembrato risparmiare dall’acquazzone previsto gli orientisti e il folto pubblico raccolto in zona traguardo a Lavarone, e le prime a scattare, una dopo l’altra ad intervalli di due minuti, sono state le donne. Celine Dodin e Hanny Allston sono state tra le protagoniste nella prima frazione di gara, così come la norvegese Goril Ronning Sund fino a che è saltata nel bosco la russa Mironova, che negli otto intermedi previsti sul percorso ha sempre fatto registrare il miglior tempo e sul finish, dopo 11 km di gara, si è presentata con il tempo di 79’44”. Nel frattempo la pioggia era iniziata a cadere con intensità e il terreno, reso già pesante dalle precipitazioni dei giorni scorsi, si è fatto ancor più insidioso, in particolar modo nei tratti aperti come il primo passaggio dall’arena di gara, da cui i concorrenti si lanciavano nella seconda parte di tracciato. E in quella seconda frazione quasi tutte le atlete hanno accusato la fatica, tranne alcune come la Ronning Sund che per parecchio tempo è rimasta in seconda posizione nella provvisoria dietro alla Mironova.

 

La partenza di Tove Alexandersson è stata salutata con un boato dal pubblico svedese che la seguiva al traguardo sui maxischermi, e subito dietro è scattata anche la svizzera neo campionessa Sprint e Sprint Relay Judith Wyder. La sfida era lanciata. Lanterna dopo lanterna sia la svedese che la svizzera sono apparse in forma mondiale, come da pronostico, ma il cronometro è sembrato sempre correre più veloce di entrambe e in zona traguardo, sulla poltrona del vincitore provvisorio, si accomodava sempre con maggior sicurezza Svetlana Mironova. La bionda Alexandersson ha tentato il tutto per tutto sul finale, recuperando anche alcune decine di secondi, ma la russa era troppo lontana e il distacco conclusivo è stato di 31”.

Nella gara maschile il francese Gueorgiou era consapevole di poter scrivere una straordinaria pagina di questo sport e fin dal primo secondo è sceso in campo con il coltello tra i denti. Al primo rilevamento radio, però, il transalpino non è stato il più veloce, per 5” era dietro allo svizzero Hertner. Da quel momento in avanti però il campione mondiale Long 2013 e 2011 non ha più avuto freni, tantomeno indugi nel cavalcare lanterna dopo lanterna l’onda del successo, quella del terzo oro iridato di disciplina e dodicesimo di corsa orientamento in carriera. Daniel Hubmann, Olaf Lundanes e Fabian Hertner hanno tentato di frenare l’azione del francese, così come l’altro svizzero Kyburz o Fredrik Johansson (SWE), che però si sono dovuti accontentare delle posizioni dalla seconda alla sesta nell’ordine.

I migliori azzurri sul traguardo della prova Long di sono stati Carlotta Scalet (45.a) e Klaus Schgaguler (23°).

la zona di Millegrobbe e Luserna ha ospitato la prima giornata della gara Pre-O di Trail Orienteering, che proseguirà venerdì mattina a Campomuletto di Gallio, in provincia di Vicenza, dove si assegneranno nuove medaglie anche per i WTOC. Venerdì sarà anche il turno della prova Middle di WOC, a partire dalle 12,00. Sempre a Lavarone è proseguita la manifestazione “5 Days of Italy” con oltre 2000 partecipanti da tutto il mondo.

A Lavarone si terrà anche l’Assemblea Generale della Federazione Internazionale Orientamento (IOF) con diversi meeting tecnici e informativi schedulati durante l’intera giornata.

Info: www.woc2014.info

 

Download TV images:

http://woc2014.broadcaster.it/

 

Results Long Distance:

 

Men

1 Gueorgiou Thierry FRA 94:45; 2 Hubmann Daniel SUI 96:12; 3 Lundanes Olav NOR 97:09; 4 Hertner Fabian SUI 98:39; 5 Kyburz Matthias SUI 100:12; 6 Johansson Fredrik SWE 100:16; 7 Rollier Baptiste SUI 101:19; 8 Kerschbaumer Gernot AUT 101:40; 9 Nikolov Kiril BUL 101:59; 10 Dahlgren Filip SWE 102.15

 

Ladies

1 Mironova Svetlana RUS 79:44; 2 Alexandersson Tove SWE 80:15; 3 Wyder Judith SUI 80:34; 4 Fasting Mari NOR 82:06; 5 Ronning Sund Goril NOR 82:38; 6 Billstam Annika SWE 82:40; 7 Wigemyr Tone NOR 82:41; 8 Jenzer Sarina SUI 82:43; 9 Haajanen Sofia FIN 84:29; 10 Bobach Ida DEN 85:05

Articolo letto 63 volte

Devi essere registrato per inserire un commento Login