Home » Altre notizie » La festa del Lagarina Crus Team “incorona” Federica Scrinzi

La festa del Lagarina Crus Team “incorona” Federica Scrinzi

26/03/13

La prima volta che la Festa del Lagarina Crus Team si svolge in una domenica di marzo ma non cambiano i contenuti, le attese e soprattutto la gente. Molto amici del CRUS hanno partecipato all’assemblea di premiazione, come sempre dedicata per festeggiare agli atleti per quanto fatto nella stagione 2012.

La prima parte della stessa è, come da tradizione, dedicata alla relazione del presidente, come sempre dedicata e pensata per illustrare lo stato d’animo di chi è chiamato a gestire la corposa attività che la società da anni porta avanti con grande impegno e con particolare attenzione agli atleti. Claudio non nasconde la preoccupazione che la “crisi” obbliga prudenza e attenzione alla gestione delle risorse, l’incertezza per il futuro è grande ed impone parsimonia. Il presidente ringrazia tutte le componenti la società e non nasconde l’orgoglio che prova nel rappresentare una società così, con questi principi e soprattutto per come porta avanti l’attività. L’assessore allo sport di Villa Lagarina Ivano Zandonai conferma il fervore dell’attività giovanile che si nota sempre più spesso nelle vie della cittadina. Conferma la collaborazione anche l’assessore Nives Zandonai del Comune di Nogaredo da un paio d’anni a fianco del CRUS mettendo a disposizione il campo di allenamento per i lanci. Ribadisce l’importanza delle collaborazioni anche Fulvio Viesi, assessore di Brentonico, località turistica a fianco del CRUS nell’organizzazione di quello che sarà il “Campionato Italiano di Corsa in Montagna”. L’assessore della Comunità di Valle invece puntualizza come la nostra società lavora tutti i giorni a favore della nostra gioventù, mentre il Presidente Federale Giorgio Malfer rassicura e incoraggia Claudio a mantenere la rotta e continuare su questa linea riconoscendo che società così non si faranno condizionale dalle difficoltà e saranno pronte a risolvere ogni situazione negativa. Conclude Giorgio Torgler, eletto per la terza volta a presidente Coni Trentino, con un saluto, un augurio e un’invito a continuare a spendere energie rivolte ai giovani.

Ecco dunque il momento più atteso dagli atleti: le premiazioni, che come da tradizione sono molte e mirate a riconoscere i ragazzi che si sono impegnati in gare e allenamenti.

L’atleta dell’anno meglio non poteva illustrare la filosofia della società. Un passato giovanile non di primo piano, qualche convocazione nella rappresentativa trentina e ma niente di più. Una fase intermedia dove la ragazza s’impegna tanto, molto di più delle coetanee più dotate, ma raccoglie, poco anche disturbata da allergie e  qualche infortunio; mai demorde e continua sulla strada del lavoro, a volte tenace, a volte scoraggiata …. ma continua e finalmente riesce a confezionare un paio d’anni lisci come l’olio. Subito cresce fino a cogliere risultati di buon livello. Un sesto posto ai Campionati Nazionali Promesse condito con il minimo di ammissione ai Campionati Assoluti non la gratifica a fondo ma è un segnale che un altro scalino a superato. Sicuramente la strada è ancora lunga per la 22enne FEDERICA SCRINZI che si è meritata in toto questa qualifica di Atleta dell’Anno 2012.

Il “Campione Sociale” invece è un titolo che si assegna all’atleta del settore giovanile che si è distinto ed il settore tecnico ha scelto CHIUSOLE LORENZO giovane promettente lanciatore, seguito da Giampaolo e Serena Fait ha ancora molto margine, e ovviamente molta strada davanti per poter maturare tecnica e atteggiamento agonistico.

Un altro riconoscimento ambito e qualificato che annualmente viene assegnato alla memoria di Nando Capelli e vuole riconoscere chi s’impegna in allenamenti e gare accompagnato però da una buon percorso di studente. Tre sono stati gli atleti segnalati dai tecnici: MATTEO MAZZOLA atleta allenato da Claudio Caracristi che si è distinto soprattutto nei 400 ostacoli ma anche nel settore velocità; PEZZINI MIRKO invece allenato da Gigi Cavalieri si dedica ai salti e nella stagione scorsa ha iniziato a praticare il salto con l’asta con buoni riscontri grazie anche al proff. di Aldo Righi; il terzo è CHIUSOLE ALBERTO lanciatore molto serio e costante, attento e motivato, dicono che le sue qualità lo porteranno lontano grazie anche al suo tecnico Giampaolo Chiusole.

Molti sono stati gli atleti sfilati sul palco delle premiazioni come ad esempio i vincitori del Gran Prix Master Crus 2012: TIZIANA PICONESE e CLAUDIO VALDUCA entrambi medagliati in Campionati Italiani Master.

Ma anche una serie di ragazzi delle varie categorie che hanno ottenuto primati regionali, provinciali e sociali e convocazioni in rappresentative regionali.

La festa si è conclusa con la presentazione della nuova divisa gara disegnata dalla ditta  “TEXMARKET” ultimo entrato nel Team Crus come sponsor tecnico.

LagarinaCRUSTeam

Articolo letto 95 volte

Devi essere registrato per inserire un commento Login