Home » Altre notizie » Dominio Keniano con record a Sappada

Dominio Keniano con record a Sappada

10/08/12

Il keniano Maritim Kipkorir abbassa di oltre un minuto il tempo della Corsa di Sant’ Osvaldo che apparteneva a Manuel Da Col. Nuova miglior prestazione anche tra le donne grazie all’etiope Asmera WorkBekele Workeba. In gara pure gli azzurri dello sci di fondo: il campione olimpico Pietro Piller Cottrer e Virginia De Martin.

Sappada (Belluno), 9 agosto 2012  Kenya ed Etiopia padroni della 14. edizione della Corsa di Sant’Osvaldo, podistica non competitiva dagli elevati contenuti tecnici proposta ieri, mercoledì 8 agosto, a Cima Sappada dall’Atletica Sappada/Plodn in sinergia con il comune di Sappada e il Centro sportivo italiano di Belluno. L’evento, che ha visto confrontarsi 264 concorrenti (nuovo record di partecipazione) E’ stato caratterizzato dalle prestazioni degli atleti africani che per la prima volta hanno corso ai piedi del Peralba. La prova maschile, 5,790 km articolati in 5 giri caratterizzati da salita e discesa, E’ stata dominata da due keniani Philimon Kipkorir Maritim e Julius Kibet Kipyegon: fin dalla prima tornata hanno preso decisamente il comando delle operazioni per poi fare il vuoto e concludere con ampio distacco. Alla fine, successo per Kipkorir che ha stabilito il nuovo record della gara: 17’42″04. Il precedente, 18’56″, era stato stabilito dal bellunese di Cibiana di Cadore Manuel Da Col nel 2009. Sul 3. gradino del podio un altro ottimo atleta cadorino, Andrea Tabacchi, capace di correre in 18’54″73. In 6. posizione, invece, il campione olimpico e mondiale dello sci di fondo Pietro Piller Cottrer. Stesso copione della gara maschile anche tra le donne, con le etiopi Asmera WorkBekele Workeba e Kifle Halem Fikre a fare gara a sè dalle prime battute per arrivare praticamente appaiate. A tagliare per prima il traguardo al termine dei 3,510 km è stata Asmera WorkBekele Workeba che, con il tempo di 12’19″62 ha stabilito la nuova migliore prestazione della gara in rosa. A completare il podio la forestale di Padola di Comelico Virginia De Martin, cui apparteneva il precedente record della manifestazione. 4. posto per Isadora Castellani, campionessa italiana Promesse di maratona nel 2007 Nelle diverse categorie i successi sono andati a: Tommaso Pasin (Treviso, Pulcini), Ester Graz (Atletica Sappada, Pulcine), Edoardo Buzzi (Atletica Sappada, Cuccioli), Marta Chiocchi (Atletica Cadore, Cucciole), Federico De Michiel (Us Tre Cime Auronzo, Esordienti), Veronica Gortan (Gs Edelweiss, Esordienti), Davide Graz (Atletica Sappada, Ragazzi), Alessia De Zolt (Atletica Comelico, Ragazze), Fabio Zannantonio (Atletica Comelico, Cadetti), Luana Quinz (Atletica Sappada, Cadette), Giacomo Piazza (Atletica Comelico, Allievi), Alba De Silvestro (Atletica Comelico, Allieve), Osvaldo Zanella (Atletica Cadore, Juniores), Marlene De Martin (Atletica Comelico, Juniores), Philimon Kipkorir Maritim (Kenya, Seniores), Asmera WorkBekele Workeba (Seniores), Filippo Barizza (Atletica Brugnera, Adulti A), Barbara Da Ros (Atletica Cadore, Adulte A), Daniele Cencini (Ovaro Onlus, Adulti B), Lorella Baron (Gs Edelweiss, Adulte B), Mario Menia (Atletica Comelico, Veterani), Franca Riosa (Trieste, Veterane). «Non possiamo che essere soddisfatti di questa 14. edizione della Corsa di sant’Osvaldo”  commenta il coordinatore dell’organizzazione, Pierino Fontana Hoffer, ex azzurro dello sci di fondo e con un passato da ottimo podista (2h19’01″ a Berlino 1989) -. Siamo riusciti a proporre una manifestazione dagli elevati contenuti tecnici e, soprattutto, a battere il record di partecipazione di un evento che vuole essere un’occasione per promuovere la corsa. Ottima, in questo senso, la partecipazione giovanile. Credo fermamente che l’atletica, sport “di base”, possa essere un momento di aggregazione per tutte le discipline. Ringrazio, inoltre, tutti coloro che hanno contribuito alla giornata di ieri: oltre a Comune e Csi, anche l’Area Sport Cima Sappada di Angelo Ciotti, l’Associazione sportiva Camosci e l’Atletica Comelico».

Classifica per categorie

Articolo letto 300 volte

Devi essere registrato per inserire un commento Login