Home » Altre notizie » Chicco e Lucchini si impongono nel Moltrasio Trail

Chicco e Lucchini si impongono nel Moltrasio Trail

14/09/14

De Maria e Mauri vincono la versione “corta”

moltrasio davide chicco vincitore lungo

Davide Chicco

Davide Chicco e Davide De Maria nel maschile; Isabella Lucchini e Maria Luisa Mauri nel femminile sono i vincitori della seconda edizione del Moltrasio Imperial Trail. La gara, organizzata in maniera impeccabile dalla Moltrasio 2013 del presidente Mario Bianchi ha richiamato sabato mattina sulle rive del lago di Como oltre 200 concorrenti (ma potevano essere molti di più, alla luce delle richieste non evase per scelte degli organizzatori) che hanno affrontato i due percorsi previsti: il “tradizionale” corto di 23 km. con dislivello positivo e negativo di 1.500 metri e il lungo di 44 km.e 2.500 metri. Tracciato splendido che, dopo la partenza dall’hotel Imperial di Moltrasio e la salita sui 530 gradini per arrivare a Casarico,  ha portato, nello short ai passaggi sui monti di Duello, alla Croce dell’Uomo, al Pizzo Meda e al Bisbino e per il long all’alpe di Moltrasio, rifugio Murelli, monte di Binate, Comana e Liscone. Imponente il servizio logistico “governato” alla perfezione dal vice presidente della Moltrasio 2013 Lorenzo Fazio: 146 volontari, di cui  15 del gruppo alpini di Schignano, che si sono occupati del tratto dal monte san Bernardo fino a Posa frazione di Schignano e che hanno collaborato alla pulizia e alla segnalazione del percorso.  Nove i punti per rifornimento acqua, due ristori solidi/liquidi, sette punti punzonatura e verifica passaggio, dodici stazioni abbandono, sedici  radioamatori ufficiali (sezione di Como), quattro ambulanze, tre squadre itineranti del soccorso alpino, un medico, cinque volontari S.M.T.S. (soccorsi con mezzi e tecniche speciali),quaranta persone all’arrivo per la cucina pranzo e cena. La gara. Nel maschile al via il vincitore della prima edizione Davide Chicco che però ha scelto il lungo. Una scommessa vincente per il comasco, bronzo mondiale individuale e oro a squadre di corsa in montagna in Nuova Zelanda, che si è messo subito al comando. Dietro hanno cercato di contrastarlo Oscar Giovio e Andrea Calcinati ai quali si è unito anche Davide De Maria, che però andava a caccia del successo nel corto.

moltrasio de maria oro nel corto

Davide De Maria

Il tremezzino (casacca Atletica Centro Lario) ha concluso la sua fatica in due ore e dodici minuti, diventando il campione della seconda edizione del Moltrasio Imperial Trail davanti a Alberto Meroni e Martino Corti. Nel frattempo Chicco macinava chilometri e superava anche una mini-crisi poco dopo metà gara. «Mi sono preparato bene, provando un paio di volte il percorso – ha spiegato il presidente del Gs Bernatese -. Sapevo che sarebbe stata dura e quindi “quasi” mi aspetto un momento di difficoltà. Ho camminato, mi sono alimentato bene ed anche dissetato e sono ripartito». Più forte di prima visto che nella parte conclusiva dilatava il suo vantaggio, portandolo ad oltre sei minuti sulla coppia Giovio-Calcinati, chiudendo un quattro ore e quattro minuti. I due  inseguitori davano vita ad un episodio di grande lealtà sportiva, decidendo di non lottare per l’argento, alle spalle di Chicco,  ma di tagliare il traguardo in parità. Una situazione che è piaciuta moltissimo agli organizzatori. «Che si è inserito in maniera perfetta nella nostra  “celebrazione dell’atleta”,- ha spiegato Matteo Abate, consigliere della Moltrasio 2013 -. I concorrenti sono stati tutti premiati singolarmente, al termine della fatica per sottolineare che, soprattutto nelle corse in montagna, l’importante è arrivare al traguardo, avendo dato il massimo». Nel femminile gara dominata, nel lungo, dalla specialista veronese isabella Lucchini, sempre al comando al pari della campionessa valtellinese di sci di fondo, Maria Luisa Mauri nel corto. Appuntamento al 2015, con gli organizzatori che stanno pensando ad una grande novità.

 

 

 

 

Articolo letto 303 volte

Devi essere registrato per inserire un commento Login