Home » Altre notizie » Ba e Bianchi, re e regina della Cittiglio Vararo

Ba e Bianchi, re e regina della Cittiglio Vararo

10/09/13

Filippo Ba e Ilaria Bianchi, re e regina della 40^ Cittiglio-Vararo

Si annunciava grande spettacolo alla Cittiglio-Vararo 2013; e spettacolo è stato.

Tutto per celebrare la 40^ edizione del Trofeo Mauro e Severino Traversi.

BIANCHIBA

 

Nubi nere ed improvvisi scrosci d’acqua niente hanno potuto contro la passione organizzativa di Atletica Verbano che, sapientemente guidata dal Presidente Beppe Dascanio, ha saputo mettere in piedi una manifestazione dal’altissimo tasso tecnico e dal grandissimo spessore umano.

 

L’edizione 40 della storica gara in salita consacra Filippo Ba e Ilaria Bianchi come re e regina della Cittiglio-Vararo 2013. Per loro, già vincitori in passato, un bis d’assoluto prestigio.

 

Gara d’attacco per il portacolori della Riccardi Milano che, scandendo un ritmo infernale sin dai primi metri (sarà suo anche il traguardo volante posto ad inizio salita a 1200mt dalla partenza),arriva solitario al traguardo con lo straordinario tempo (considerando le condizioni meteo) di 27’43’’.Dietro di lui giungono Michele Belluschi (Daini Carate Brianza)  vincitore dell’edizione 2012, e il forte centokilometrista Armuzzi Antonio (Cantu’ Atletica). Quarto sarà Piermatteo Gennaro (Azzurra Garbagnate)e quinto Matteo Raimondi (Atl.Palzola).

 

La gara femminile vive sulla sfida tra Ilaria Bianchi (Atl.Vallecamonica, già vincitrice nel 2011) e Cristina Clerici  (Atl. Triangolo Lariano, 4 volte regina a Vararo) .

 

A tagliare per prima il traguardo di Vararo sarà Ilaria che chiude in 33’57’’, precedendo proprio Cristina.

Terzo posto, tra gli applausi di tutti, per l’atleta di casa Elisabetta Di Gregorio (Runners Valbossa).

Dietro a loro una grande amica della Cittiglio-Vararo (Bottinelli Monica) e la sempre sorridente vincitrice dell’edizione 2010 Masciocchi Elisa.

 

Alle 13.30 iniziano le ricchissime premiazioni (oltre 70 premi da distribuire) che avranno come momento più intenso l’attribuzione del 40° Trofeo Mauro e Severino Traversi a.m. consegnato da Lucio Traversi ad Atletica 3V (la Società vincitrice) e l’attribuzione del Trofeo Edoardo Traversi al primo alpino giunto al traguardo (Maurizio Mora).

 

Significative anche le speciali premiazioni per 3 atleti che hanno scritto la storia della Cittiglio-Vararo e che oggi erano presenti in gara: Broggi Claudio (vincitore nel 1976-1977), Vito Minnini (1989) e Peragine Mario( 1981-1984-1985-1986-1988-1992).

Presente a bordo gara anche Elio Belluschi,vincitore a Vararo nel 1993-94-95-97.

 

Crea poi grande commozione, tra tutti i presenti, il ricordo di Mauro Gabellotto, il forte atleta recentemente scomparso, vincitore della Cittiglio-Vararo 2003.

Era nei progetti dell’organizzazione d’ invitarlo alla 40^ edizione, come fatto con gli altri vincitori. E lui, a Vararo, ci è arrivato ugualmente, grazie alla dedica fatta dall’amico Piermatteo Gennaro nel momento in cui tagliava il traguardo. Anche questo è Cittiglio-Vararo.

 

Con i festeggiamenti della 40^ edizione della storica manifestazione, Atletica Verbano ha voluto guardarsi indietro e ricordare il passato per riuscire ad andare avanti con sempre maggior entusiasmo e con rinnovato vigore verso le prossime edizioni.

 

Ringraziamo tutti coloro che sono al nostro fianco nell’organizzazione della gara e agli sponsor che credono in quello che facciamo.

Forse, senza di loro, la Cittiglio-Vararo esisterebbe ugualmente, ma non sarebbe sicuramente quello che è: storia e leggenda del podismo lombardo.

 

Atletica Verbano

 

.

 

Articolo letto 168 volte

Devi essere registrato per inserire un commento Login