Per Andrea ennesima vittoria a casa di Bibi Anfang. Uomini: Mamu gioca con Abraham e vince in scioltezza. Tempi molto lontani dai record
L’austriaca Andrea Mayr ha posto il proprio 10º sigillo sulla grande classica bavarese della corsa in montagna

Sugli 8,9 km da Bergen alla vetta dellla Hochfeln per la campionessa austriaca si è trattato essenzialmente di sbarazzarsi della concorrenza dell’etiope Kibebo mentre al terzo posto si è piazzato la tedesca Sarah Kistner.
La gara ancora una volta ha richiamato tantissimi appassionati sulle montagne tedesche ed il patron Bibi Anfang può festeggiare una bella edizione malgrado la gara non fosse quest’anno inserita nel circuito di coppa del mondo.

Nella gara maschile trionfo per la quarta volta dell’eritreo Petro Mamu che batte senza patemi eccessivi il connazionale Filimon Abraham.
I due hanno fatto gara da soli controllandosi a vicenda ma più che altro tenendo lontani gli avversari, il migliore dei quali è stato lo sloveno Timotej Beçan, 3° e davanti al celo Jan Janu.

9° posto per il nostro Antonio Toninelli, che questa volta la scampa e batte la Mayr dopo la debacle del 2018.

Crono comunque alti e lontani dai record del neozelandese Wyatt e dalla stessa Andrea Mayr, che rimangono saldamente al loro posto.
Ora per Mamu e Mayr, così come per gli altri atleti Elite presenti a Bergen, si apre un mese di ottobre ricco di appuntamenti.
Alcuni di loro sono attesi a Chiavenna questo fine settimana per il Chiavenna-Lagunc e subito dopo a Lubiana per la classica Smarna-Gora

Classifiche: http://www.corsainmontagna.it/2019/09/29/bergen-germania-hochfelln-berglauf-6/