Bresimo, sabato 26 maggio 2018.  L’Alto Atesino Niederbrunner Andreas (ASV Rasen ) con i tempo di 53:50.60 mette il sigillo alla seconda edizione del Vertical sul Monte Pin nel gruppo delle Maddalene. In campo femminile è Edeltraud Thaler del Telmekom Team ad aggiudicarsi la vittoria con il tempo di 1:06:15.

Tutti i circa 100 atleti che si sono presentati alla linea di partenza di Bresimo hanno raggiunto il traguardo posizionato in vetta al Monte Pin a quota 2.420 mt.

Ad aggiudicarsi il secondo ed il terzo posto del podio dopo la Thaler sono Chiusole Elisabeth(1:09:44) e Huber Angelica  (1:17:03).

Tra gli uomini sono rispettivamente Hofer Henry (54:40:10),vincitore l’anno scorso , e Pinamonti Guido  (55:25.6) a completare il podio.

Puntualmente alle ore 9 gli atleti sono partiti da Bresimo (1.036 m) alla volta del monte Pin (2.420 m) seguendo un tecnico percorso di 5,0 Km e 1.390 m di dislivello. Nella prima parte di Gara una decina di atleti ha dettato il ritmo facendo selezione,il caldo di questo inizio estate ha messo a dura prova chi veniva da una lunga stagione invernale .

Con la gara Vertical sul monte Pin si apre la stagione di corsa in montagna in Val di Non. Gli organizzatori sono soddisfatti del successo della manifestazione . “Le tante gare in questo fine settimana hanno influito sul numero di partecipanti ” dice Andrea Martignoni del comitato organizzatore “ma il percorso tecnico e la bellissima visione della Val di non dall’alto hanno ripagato chi ha voluto essere presente a questa manifestazione” . 

Il comune di Bresimo assieme a tutte le associazioni hanno permesso l’ottimo svolgimento della giornata sportiva.

Le prossime gare in programma per il 2018 sono la Maddalene Sky Marathon (45 Km, 2.905 D+) che giunge alla sua decima edizione e la Maddalene Mountain Race (25 Km, 1.500 D+) che si terranno il prossimo sabato 25 agosto 2018 da Senale a Rumo. La seconda gara di corsa Vertical sulle Maddalene è fissata per il sabato 27 ottobre 2018 da Senale sulla cima del Monte Luco.

Credit foto organizzazione – Tomas Martini –