Si assegna domenica a Paratico (BS) il primo titolo “pesante” del mountain running 2018.

La manifestazione denominata Bronzone-Trail stabilirà infatti su prova unica i campioni italiani 2018 di corsa in montagna lunghe distanze per le categorie Assoluti/Promesse/Master e Società.

Il percorso della gara misura 21km con 1650 metri di D+ ed ha partenza in Paratico ed arrivo ai Colli di San Fermo, località già nota per la corsa in montagna azzurra, ospitante più volte in passato le prove decisive dei campionati nazionali della specialità “classic”.

Il Campionato Italiano lunghe distanze di Corsa in montagna ha vita relativamente breve e si disputa da poco più di un decennio. La manifestazione ha regalato alterne emozioni, con alcune edizioni passate sotto tono ed altre che hanno invece visto allo start anche i super-top anche delle distanze classiche.

Dematteis si laurea tricolore lunghe distanze al FlettaTRAIL 2015 (credit Justin Britton)

E’ il caso ad esempio delle ultime 3 edizioni dove a vincere sono stati nell’ordine Bernard Dematteis ed Alice Gaggi al FlettaTRAIL 2015, Xavier Chevrier e Sara Bottarelli al Trofeo Nasego 2016 e Cesare Maestri ed Alice Gaggi al Trofeo Nasego 2017.

Il trionfo alla Nasego tricolore 2017 di Cesare Maestri – credit Courthoud

Nell’edizione che si disputa quest’anno a Paratico l’attenzione è più che altro catalizzata alla prova di qualifica per i Mondiali Lunghe Distanze nel 24 Giugno in Polonia. sarà infatti dal Bronzone Trail che usciranno i nomi che completano la squadra dopo che sono gia stati preselezionati i due Iridati in carica Silvia Rampazzo e Francesco Puppi ed i due vincitori dell’altra prova di qualificazione designata,il Val Bregaglia Trail dove hanno vinto Barbara Bani e Filippo Bianchi.

Puppi e Cagnati medagliati mondiali al Giir di Mont 2017. Domenica si decide la nazionale per i prossimi mondiali lunghe distanze (credit Marco Gulberti)