È stata una straordinaria edizione quella di quest’anno di Bergamo City Run; la manifestazione, sviluppata a contesto di Bergamo Half Marathon dei Mille, già alla propria sesta edizione consecutiva, è stata pensata da Eco Race e ha proposto a tutti gli amanti del running un programma fitto di gare per un weekend in una terra che vanta una lunga tradizione podistica.
 
Si è cominciato ieri sera con la suggestiva prova non competitiva dell’Urban Night Trail dei Mille, una piccola perla di suggestione che ha visto al via circa 750 atleti e che ha proposto un tracciato in notturna con lampade frontali di una bellezza mozzafiato. Con i suoi 12 km e 500 metri di dislivello positivo totale, questo appuntamento è stato un grande successo già dalla propria prima edizione e promette di diventare un appuntamento fisso in calendario. Il tracciato fortemente suggestivo, tutto disegnato in città alta, a portato gli atleti a passare per San Vigilio, ripercorre i luoghi della Bergamo più romantica e poetica e vivere così un’esperienza crepuscolare fatta di grande emozione.
 
Questa mattina è stata la volta invece degli agonisti, con La Dieci dei Mille a scaldare i motori e preparare la strada alla sesta edizione della Half Marathon dei Mille.
 
La velocissima 10k cittadina, su percorso totalmente pianeggiante e adatto a chi cercasse l’emozione dei ritmi veloci, è stata tutt’altro che una prova di contorno. La gara maschile ha vissuto della sfida serrata tra il portacolori dell’Aeronautica Militare Francesco Bona e il giovane figlio d’arte Francesco Agostini. I due si sono presentati sotto lo striscione d’arrivo a pochissima distanza l’uno dall’altro, al termine di una lunghissima volata che ha visto il più esperto Bona avere la meglio e aggiudicarsi l’oro. Il podio è stato completato da Nicola Bonzi per l’Atletica Valle Brembana.
La prova corta femminile ha visto il dominio indiscusso di Silvia Radaelli su Samanta Galassi, con Silvia Casella che ha dovuto accontentarsi del bronzo.
 
Poco prima dell’arrivo dei primi atleti della 10 kilometri, da Città alta è partita la mezza, che annunciava già dalla vigilia sfide di testa fortemente competitive tra gli atleti elite presenti. Non si sono tirati indietro i favoriti e per tutta la gara Pontien Ntawuyirushintege ha stressato il ritmo portandosi appresso il portacolori delle Fiamme Gialle Ahmed El Mazoury. Il duetto di testa si è portato appaiato fino a pochissime decine di metri prima dell’arrivo, con Ntawuyirushintege capace di un bruciante spunto finale che gli è valso il titolo di giornata.
Scroscianti gli applausi anche per Massimiliano Zanaboni, terzo assoluto e primo M45 sotto il traguardo.
 
Bergamo grazie alla sua conformazione territoriale e orografica e soprattutto grazie al successo di questa due giorni agonistica, si conferma località ideale per gli appassionati del running, con una varietà di percorsi tra pianeggianti e collinari, tutti immersi nella natura e lungo i solchi della storia.

Tutte le classifiche: 

http://www.corsainmontagna.it/2018/02/04/bergamo-bg-mezza-bergamo/

Credit foto organizzazione