Racconti, ricordi, premi alla carriera e una lunga parata di campioni di oggi e di domani: la Festa dell’Atletica Lombarda oggi sabato 16 dicembre a Carugate (MI) è vissuta su una lunga e incalzante successione di storie di sport di ieri, di oggi e di domani, in un evento che ha coinvolto (all’auditorium della BCC Milano) oltre 350 persone.

UN 2017 AZZURRISSIMO – A caratterizzare la Festa dell’Atletica Lombarda è stato soprattutto l’azzurro. Il 2017 è stata una stagione davvero ricchissima di successi: a rappresentarli idealmente in sala ci sono il campione europeo Under 20 dei 400 Vladimir Aceti (Vis Nova Giussano, FOTO Colombo/FIDAL a sinistra), oro continentale anche nella 4×400 assieme ad altri due alfieri di club lombardi (Klaudio Gjetjaper la Pro Sesto, presente anche oggi, e Alessandro Sibilio per l’Atletica Riccardi Milano 1946), il campione del mondo di corsa in montagna lunghe distanze Francesco Puppi (Atl. Valle Brembana) e due figure cardine della Nazionale azzurra di corsa in montagna vicecampione del mondo a squadre a Premana (Lecco) come Bernard e Martin Dematteis (Corrintime), cui è spettato il compito in chiusura di augurare a tutti l’in bocca al lupo per un grande 2018. Gli atleti di società lombarde hanno collezionato 141 presenze azzurre complessive: tra loro sono 46 i ragazzi che nel 2017 hanno vestito per la prima volta la casacca della Nazionale, premiate dal presidente e dal vicepresidente vicario di BCC Milano Giuseppe Maino e Giovanni Maggioni e dal consigliere nazionale della Federazione Italiana di Atletica Leggera Oscar Campari.

Matricole azzurre Under 18: Eleonora Alberti (NA Varese), Luca Alfieri (PBM Bovisio Masciago), Samantha Bertolina (Atl. Alta Valtellina), Alain Cavagna (Atl. Valle Brembana), Noemi Cavalleri (Pol. Olonia), Elisa Ducoli (Free Zone), Sophia Favalli (Free Zone), Bianca Garibaldi Devoto (CUS Pro Patria Milano), Valeria Paccagnella (Bracco), Laura Pellicoro (Atl. Riccardi Milano 1946), Laura Pirovano (Atl. Monza), Alessandro Rossi (AS Lanzada), Francesco Rossi (Geas), Andrea Rota (Atl. Lecco Colombo), Martina Zanellati (CUS Pro Patria Milano). Matricole azzurre Under 20: Christian Bapou (Cento Torri Pavia), Matteo Bonzi (Atl. Valle Brembana), Elisa Cherubini (Atl. Brescia 1950), Andrea D’Amore (Virtus Castenedolo), Anna Frigerio (Atl. Lecco Colombo), Linda Guizzetti (Brixia 2014), Emmanuel Ihemeje (Cento Torri Pavia), Micol Majori (NA Fanfulla), Stefano Martinelli (CSI Morbegno), Alberto Mondazzi (Atl. Mariano Comense), Nicholas Nava (Atl. Bergamo ’59 Oriocenter), Sebastiano Parolini (Atl. Casazza), Andrea Prandi (Atl. Alta Valtellina), Veronica Rossetti (Atl. Brescia 1950), Viola Taietti (Atl. Bergamo ’59 Oriocenter).  Matricole azzurre Assolute e Under 23: Nicola Bonzi (Atl. Valle Brembana), Lisa Borzani (Bergamo Stars), Lisa Buzzoni (Atitude Race), Luca Carrara (La Recastello Radici Group), Mattia Casarico (GS Bernatese), Christian Falocchi (Brixia 2014), Sveva Gerevini (Cremona Arvedi), Mara Ghidini (Atl. Brescia 1950), Stephanie Jimenez (AS Premana), Riccardo Mugnosso (Vis Nova Giussano), Arianna Oregioni (GP Santi Nuova Olonio), Lucia Pasquale (Brixia 2014), Christian Pizzatti (GP Santi Nuova Olonio), Wanderson Polanco (Atl. Riccardi Milano 1946), Chiara Spagnoli (Atl. Brescia 1950), Alexandra Troiani (CUS Pro Patria Milano).

Ai Campionati Italiani il movimento lombardo ha conquistato ben 89 titoli italiani individuali o di staffetta: 20 nel settore Assoluto, 27 nella categoria Promesse, 18 tra gli Juniores, 14 tra gli Allievi e 10 tra i Cadetti, per i quali è comunque arrivato il trionfo nel Campionato Italiano per Regioni sia in pista sia nel cross sia nella corsa in montagna. Ben 35 gli scudetti di società vinti dai club lombardi: sette titoli per la Bracco Atletica, presente con il presidente Franco Angelotti e con la capitana Marta Maffioletti.

STORIE DI ATLETICA – Sono quelle raccontate dai giornalisti che hanno partecipato al Premio Giornalistico Nazionale “Carlo Monti”, dedicato alla memoria di uno sprinter azzurro (bronzo olimpico nella 4×100 a Londra 1948 e terzo nei 100 metri agli Europei di Oslo 1946) poi divenuto apprezzata firma del Corriere dello Sport e de La Notte: la Festa dell’Atletica Lombarda è stata l’occasione per svelare i nomi dei vincitori. Il successo nelle tre sezioni previste è andato a Ennio Buongiovanni per la Carta stampata, a Dario Ricci per le opere Audio/video e a Cinzia Boschiero per il Web. Menzioni speciali per Daniele Perboni e Daniele Porro. Il Premio Monti è frutto dell’iniziativa del Comitato Regionale FIDAL Lombardia, dell’Ordine dei Giornalisti della Lombardia, Ordine della società Asd All Sport e del portale di informazione sportiva Allrunning: a consegnarlo, oltre a Michele Di Cesare e al presidente dell’Ordine dei Giornalisti lombardo Aurelio Biassoni e dopo i preziosi aneddoti raccontati da Walter Brambilla, c’era anche il figlio Fabio Monti.

RICORDI – In apertura di pomeriggio l’intervento del presidente del Comitato Regionale FIDAL Lombardia Gianni Mauri ha ricordato alcuni dirigenti, allenatori e atleti molto conosciuti nell’ambiente regionale scomparsi nel 2017: l’ex-presidente del Comitato Regionale Pierluigi Migliorini, Andrea Avigo, Vittorio Bonetti, Vittorio Maggioni, Sergio Meraviglia, Giampietro Bracchi, il grande ostacolista Luigi “Jerry” Bertocchi e Sergio Pozzoli, primo mentore di Aceti mancato solo sette giorni fa. Alle spalle della massima carica dell’atletica regionale sono state proiettate le fotografie del cavalier Mario Bruno, presidente FIDAL Lombardia dal 1965 al 1988, e di Renato Tammaro, fondatore dell’Atletica Riccardi Milano, grandi dirigenti fonti di ispirazione per lo stesso Mauri.

PREMI ALLA CARRIERA – Il presidente del Comitato Regionale assieme al vicepresidente Gaetano Erba hanno poi consegnato una serie di premi alla carriera: un modo di dire “grazie!” a dirigenti e allenatori che con la loro opera hanno portato e portano tuttora avanti realtà atletiche importanti: Enzo Campi, Franco Sar, Gabriella Grenoville, Alessandro Cozzi, Ugo Ranzetti, Adolfo Rotta, Innocente Agostini, Gino Brizzi, Pietro Bottà, Vasco Franzolin, Grazia Attene, Luigia Viganò, Sergio Bonfà ed Erminio Rozzini. Due ringraziamenti speciali sono andati all’associazione Silvana  Liberti 2013 che ha messo a disposizione dell’atletica lombarda due test genetici e alla famiglia Speroni da tantissimi anni promotrice di un premio alla memoria dell’azzurro Carlo Speroni.

GIUDICI E TECNICI DELL’ANNO – Allenatori dell’Anno sono stati nominati Alessandro Simonelli (Vis Nova Giussano), specializzato nelle corse e coach tra gli altri proprio di Vladimir Aceti, ed Elia Livio (Atl. Mariano Comense), tecnico dei lanci. Cinque i Giudici di Gara dell’Anno, ad abbracciare idealmente oltre mezzo secolo di attività nel settore, dall’esperto Antonio Flacconio (sezione di Milano/Lodi), classe 1939, al giovanissimo Paolo Crimella (sezione di Sondrio), nato nel 1997, passando per Davide Arcari (Cremona), Enrica Corda (Varese) e Paolo Penco (Pavia).

SCUOLE – Con la professoressa Mariella Trapletti, coordinatrice regionale per l’educazione fisica, sono stati celebrati gli istituti vincitori delle fasi regionali dei Campionati Studenteschi 2016/17 nella corsa campestre e nell’atletica in pista: tra loro anche il Liceo Scientifico Tosi di Busto Arsizio (VA), vincitore nella pista Allievi e reduce pure dalla partecipazione come rappresentativa scolastica ai Mondiali Studenteschi di Nancy (Francia).

Cesare Rizzi

FOTO di Mario Grassi: in alto i vincitori del Premio Monti: qui sotto le matricole azzurre Under 18 e gli atleti della categoria Seniores M/F.

Il FOTOSERVIZIO completo sulla fan page Facebook FIDAL Lombardia