Via alle iscrizioni e nuove partnership internazionali

granraid_prealpi   Gara di corsa lunga 72 km, tocca 14 comuni tra Treviso e Belluno. Novità staffetta Il Gruppo Prealpi Venete incassa l’ok delle organizzazioni internazionali International Trail Running Association e Ultra-Trail du Mont-Blanc® Via alle iscrizioni online su www.gruppoprealpivenete.it

Obiettivo edizione 2018: Monte Grappa – Vittorio Veneto per centenario Grande Guerra

Treviso/Belluno, 2 gennaio 2015

Aperte le iscrizioni al Gran Raid delle Prealpi Trevigiane 2015, in programma sabato 30 maggio sull’ormai collaudato percorso di 72 chilometri tra le città di Segusino e Vittorio Veneto. Gara di corsa in montagna sulla lunga distanza, il Gran Raid correrà in quota, lungo lo spartiacque prealpino tra le province di Treviso e Belluno, toccando i territori di 14 comuni delle due province venete.

Gli organizzatori del Gruppo Prealpi Venete sono già al lavoro e hanno aperto da poche ore le iscrizioni sul sito web www.gruppoprealpivenete.it con un’agevolazione speciale per chi riserverà il proprio pettorale entro il 31 gennaio. La novità di questa edizione sarà la staffetta: le coppie si scambieranno il testimone poco oltre la metà del percorso, sul Passo San Boldo.

Per gli appassionati di corsa in montagna arrivano altre novità e conferme importanti, di livello nazionale e internazionale. Il Gran Raid delle Prealpi Trevigiane 2015, infatti, farà parte del circuito Grand Prix 2015 dell’Associazione italiana ultramaratona & trail (Iuta). Inoltre, la International Trail Running Association ha certificato che la corsa prealpina rispetta gli standard internazionali. Grazie a questa valutazione, chi concluderà il Gran Raid delle Prealpi Trevigiane 2015 avrà diritto a 2 punti validi per l’iscrizione alla “Ultra-Trail du Mont-Blanc®” 2016.

granraid prealpi

Il presidente del Gruppo, Mario Marin, commenta così i risultati ottenuti: «I riconoscimenti da parte delle principali associazioni della specialità sono molto importanti per la crescita di questa manifestazione sportiva e danno il giusto merito alle centinaia di persone coinvolte, decine di associazioni e moltissime amministrazioni locali che credono nei valori dello sport. Ma non è il solo aspetto da considerare. Il nostro lavoro volontario ha un grande valore per lo sviluppo turistico dell’area prealpina. Grazie ai circuiti e alle certificazioni indipendenti, infatti, contiamo di far conoscere la bellezza, la natura, i prodotti e la cultura del nostro territorio ben al di là dei confini triveneti».

Ecco i comuni coinvolti dal percorso della Gran Raid delle Prealpi Trevigiane 2015: Segusino, Vas, Valdobbiadene, Lentiai, Miane, Mel, Follina, Trichiana, Cison di Valmarino, Limana, Belluno, Revine Lago, Farra d’Alpago, Vittorio Veneto.