itaProfilo

OMOLOGATO il percorso che sarà teatro della 3^ prova dei Campionati Italiani Assoluti di Corsa in Montagna. 

 

I 4150m del tracciato misto di salita discesa ricavato nei boschi nei pressi di S.Giacomo partirà da quota 1195 in via Mortigola a due passi dal bivio con la statale del Baldo: un primo km abbondante di salita dapprima costante in mezzo alle abitazioni, poi lo sterrato con qualche tornante per affrontare un tratto erboso che anticipa il bosco dove la pendenza si fa molto più impegnativa fino al GPM posto al bivio SAT a quota 1320. La discesa in picchiata sarà di un km e mezzo, quasi tutto sentiero nel bosco su terreno morbido,  interrotto per 200m da un tratto di strada cementata,  fino al punto più basso del percorso a quota 1132. Da quel punto si sale per un tratto molto ripido di 300m e poi si affronta la parte finale del circuito con saliscendi con prevalenza a salire fino a 300m dall’arrivo dove ci sarà spazio per lo sprint . Tutto sommato, un percorso veloce, per i big da percorrere tutto d’un fiato, ma anche gli atleti “normali” potranno trovare soddisfazione per la possibilità di dare sfogo alle qualità personali: salita discesa e saliscendi. 

 

Il giro singolo sarà percorso dalle categorie Junior e dalle categorie allievi/e (gare non valide per il campionato). Le categorie assolute femminili e gli Junior Maschili faranno 2 giri mentre le categorie assolute maschili ben 3 giri.

PERCORSO SCALATA MONTE ALTISSIMO

 

Molto più impegnativo il percorso classico della Cronoscalata, che in quest’occasione cronoscalata non sarà ma gara in linea dedicata alle categorie Master/Amatori che faranno da prologo al “Campionato”. Quindi, il sabato17, gli atleti Master/Amatori dopo un breve tratto di discesa asfaltata, su per la strada che da leggera salita nel breve scorrere di qualche minuto diventerà sentiero ripido (25%) per un paio di km fino a sbucare nei prati delle malghe in zona “Graziani”. Da lì, dopo il meritato ristoro, su verso il rifugio Altissimo. Un tratto di strada sconnessa ma corribile fa da anteprima ai ripidi sentieri che tagliano i tornanti. Gli atleti più validi saranno in quota1 dopo meno di 40 minuti di gara ma anche per chi meno allenato arriverà vicino all’ora potrà godere di un paesaggio che meraviglierà chi mai è salito quassù. 

  LagarinaCRUSTeam