5 agosto 2013 – Una bella giornata di sole ha salutato gli oltre 300 atleti che domenica 4 agosto sono saliti a Celle di Macra per disputare il 13° Sentiero degli Acciugai. La manifestazione era valida quale ultima prova del campionato regionale giovanile di corsa in montagna, prova del campionato provinciale e regionale assoluti, e naturalmente quale Memorial Alberto Borsi, atleta della Dragonero tragicamente scomparso nell’estate del 2002 e che ogni anno viene ricordato con questa manifestazione che racchiude le due grandi passioni che aveva Alberto, lo sport e la montagna Alle 9.30 sono partiti gli uomini con subito al comando l’atleta di casa Enrico Aimar (Atl Saluzzo) seguito da Ezio Tallone (Dragonero), la coppia della Valle Varaita Manuel Solavaggione e Maxim Ioan e gli ossolani del Genzianella Marco Rainelli e Carlo Torello Viera. Nella discesa Aimar si avvantaggiava e proseguiva la corsa trionfale fino all’arrivo col tempo di 46’42” mentre la lotta per il podio vedeva Tallone davanti nella parte in salita con Ioan bravo a recuperare nella discesa e giungere 2° al traguardo in 47’17” con 10” di vantaggio su Tallone. 4° Solavaggione, 5° Simone Peyracchia (ValVaraita), 6° Torello Viera che risultava 1° degli M2, 7° Moreno Dalmasso (Buschese), 8° Michele Rossi (Valsesia), 9° Mauro Uccelli (Genzianella), 1° M3, 10° Luca Gronchi (Giò 22 rivera) e 11° l’organizzatore Graziano Giordanengo (Dragonero). Tra le altre categorie successi per Marino Portigliotti negli M4 e Bruno Innocenti negli M5 entrambi del Valsesia.

I migliori uomini

I migliori uomini

Nella partenza delle 10.30 riservata agli Junior M e le donne subito al comando il pinerolese Diego Ras che ha fatto corsa solitaria tagliando il traguardo in 22’40” con 58” di vantaggio su Marco Giudici della Caddese e 1’36” su Ivan Fantoli sempre della caddese. Tra le donne partenza decisa Laura Fornelli del ValVaraita seguita dalla compagna di squadra Elena Bagnus che nella discesa prende il comando e bissa il successo dell’anno scorso tagliando il traguardo in 26’20” con 20” di vantaggio sulla Fornelli che risultava 1ª tra le F2. Volata per il 3° posto con Mina ElKannoussi (Saluzzo) ad avere la meglio su Cristina Dosio (Giò 22 Rivera), seguivano Morena Almonti (Ferrero), Eufemia Magro (Dragonero), Luisa Brunetti (Buschese), Stefania Cherasco (Dragonero), Simona Dabbene (idem) e Sandra Lerda (idem). Tra le altre categorie Daniela Monasterolo della Buschese tra le F3 e Fiorella Bonnin del Valpellice.
Le migliori donne

Le migliori donne

Nella gara riservata alle Junior F e Allievi successi per Elisabetta Mo del Valsesia e Hicham Kabir del Genzianella con 2° Giacomo Mattio (ValVaraita) e Matteo Grandis (Susa). Tra le Allive 1ª Marianna Ramat (Susa), 2ª Federica Favretto (Susa) e 3ª Emma Biginelli (ValPellice), tra i Cadetti 1° Davide Genre (Pinerolo) con 2° e 3° i portacolori del Saluzzo Enrico Bersia e Riccardo Rabino mentre tra le pari età femminili successo per Alessia Scaini (Savoia) con 2ª e 3ª le ValVaraitesi Cecilia Mattio e Cecilia Giolitti. Tra i Ragazzi 1° Fabrizio Casorzo (Pomaretto), 2° GianMarco Gatti (Genzianella) e 3° Alex Grosso (Valpellice) mentre tra le Ragazze 1ª Arianna Ribet (Pomaretto), 2ª Marta Griglio (Saluzzo) e 3ª Camilla Pereno (Savoia).
Giovani sorrisi from Valle Varaita

Giovani sorrisi from Valle Varaita

Ultime partenze dedicate agli esordienti che si sono misurati su percorsi ridotti e da regolamento hanno disputato gare dimostrative senza premi di classifica. La giornata proseguiva con il pranzo organizzata dalla Proloco Seles, quindi si svolgevano le premiazioni; a fianco del Presidente della Dragonero, Graziano Giordanengo, erano presenti, in rappresentanza della Fidal Piemonte il responsabile tecnico Gianni Crepaldi e il Vice Presidente Mauro Riba, che è stato anche speaker ufficiale della manifestazione, la presidente della Fidal Cuneo Rosy Boaglio, il Sindaco di Celle Macra Marco Cucchietti, Oscar Virano in rappresentanza della Comunità Montana Valle Grana e Maira mentre la Proloco Seles era rappresentata dal suo vice-Presidente Claudio Mattalia. Presente anche la famiglia Borsi che ha offerto dei premi speciali ai migliori tempi delle varie categorie adulti in ricordo di Alberto. Trofei in legno (del Maestro Batista di Celle Macra) e coppe erano consegnati alle migliori società a punteggio adulti con successo della Pod Valle Varaita di Giulio Peyracchia sia negli uomini che nelle donne che ha preceduto il Genzianella e la Valsesia tra gli uomini e la Dragonero e il Giò 22 rivera tra le donne, mentre tra le Società Giovanili successo per il Pomaretto davanti al Valvaraita. Un ringraziamento particolare va all’Amministrazione Comunale di Celle di Macra, la Comunità Montana valle Grana e Maira, la famiglia Aimar che ha preparato il percorso e gli oggetti in legno del pacco gara, la squadra AIB e Protezione Civile di Macra, Celle Macra e Stroppo guidata da Fortunato, la Banca di Caraglio, Jolly Gel di Caraglio, la fotografa Monica Sarzotto, la famiglia Borsi e a tutti quelli che in silenzio hanno collaborato per la perfetta riuscita della manifestazione Fonte: ASD DRAGONERO