Cinque cortometraggi e cinque testimonial d’eccezione per raccontare la potenzialità di Fēnix, il GPS da polso che Garmin ha sviluppato per gli amanti dell’alta quota e i professionisti della montagna.   Simone Moro: «Uno strumento indispensabile in parete, che mi permette di visualizzare in modo chiaro e preciso le informazioni di cui ho bisogno». C’è un nuovo video in rete che ha come protagonista il GPS da polso Fēnix. “Per la tua prossima avventura” è il titolo della serie di cinque brevi episodi, promossa da Garmin, in cui grandi professionisti della montagna e dell’outdoor, con in testa Simone Moro, spiegano la propria passione, le motivazioni che li spingono a imprese estreme e come Fēnix sia diventato parte integrante e compagno insostituibile di tutte le loro spedizioni. Anche quelle più “normali”: non solo montagna, esplorazioni e alta quota, ma anche trail running e trekking. La campagna è stata realizzata dal regista austriaco Andreas Hafele di Hafzoo con il contributo di Make Studio di Bournemouth nel Regno Unito. Il filmato è visionabile al link: http://sites.garmin.com/fenix/?lang=it&country=IT#action «Abbiamo lavorato con un gruppo composto da esperte guide alpine, esploratori e professionisti di diverse discipline outdoor provenienti da tutto il mondo, e abbiamo voluto che i migliori cinque prestassero i loro volti e le loro esperienze alla nostra campagna di comunicazione di Fēnix, vero punto di riferimento per il mondo alpino – ha commentato Maria Aprile, MarcomManager Garmin Italia – Abbiamo lanciato Fēnix pochi mesi fa e siamo molto soddisfatti dell’attenzione che professionisti del settore, alpinisti, esploratori e semplici escursionisti hanno rivolto al nostro nuovo GPS, scegliendolo come compagno di lavoro e di avventure». Ma non è tutto, perchè il management Garmin ha creduto intensamente nello sviluppo di questo prodotto, dando un significato particolare al valore di Fēnix, uno “strumento” che deve garantire la massima affidabilità: spesso la vita di un alpinista può dipendere dalle decisioni che egli prende in virtù dei dati del suo GPS. «Abbiamo avuto importanti feedback, utili per confermare l’affidabilità di questo innovativo prodotto. I filmati vogliono mostrare come Fēnix risponda al meglio anche durante le spedizioni più difficili e nelle condizioni più estreme, diventando compagno insostituibile in ogni situazione» ha concluso Maria Aprile. Simone Moro, alpinista. Simone è l’unico ad aver scalato in inverno tre cime sopra gli 8000 metri. «I prodotti Garmin per me sono esattamente come una piccozza o un rampone. Si tratta di strumenti indispensabili per affrontare vette difficili e impervie, compagni importanti che mi permettono di visualizzare in modo chiaro e preciso le informazioni di cui ho bisogno». Simone racconta della sua grande passione per la montagna e di come Fēnix sia utile per l’arrampicata sul ghiaccio e anche per gli interventi in elicottero in Himalaya.

Sir Ranulph Fiennes, esploratore

Secondo il Guinness dei Primati Sir Ranulph Fiennes è il più grande esploratore vivente. «Un esploratore è fondamentalmente una persona che va in una zona completamente sconosciuta e raccoglie informazioni su quest’area fino a quel momento del tutto inesplorata e ignota – dichiara Fiennes – In queste zone si deve essere in grado di spostarsi e seguire delle tracce quanto più precise». La funzione TracBack® di Fēnix (che consente di ritornare al punto di partenza ripercorrendo a ritroso la traccia) è quindi indispensabile e, in alcuni casi, può salvare una vita in condizioni impervie e difficili. Per Sir Ranulph Fiennes Garmin è sinonimo di esplorazione e di sicurezza.

Christof Schellhammer

Guida Alpina. Christof è una guida professionista con una grandissima esperienza della montagna e ha lavorato a stretto contatto con Garmin durante lo sviluppo del prodotto. «Per me è molto importante che Fēnix sia uno strumento da polso e quindi immediatamente leggibile. Se mi trovo impegnato su una parete è indispensabile che io possa avere tutte le informazioni di cui ho bisogno in modo immediato e semplice, senza dovermi fermare ed estrarre dal mio zaino dispositivi GPS per controllare posizione e altro». Il Garmin Fēnix accompagna in tutta sicurezza Christof nei rifugi alpini ed è diventato parte integrante di tutte le sue escursioni tra le vette.

Ferdinand Thies, trekker professionista

Ferdinand è uno tra i più grandi trekker, tra i pochi che hanno completato l’Appalachian Trail (in poco meno di cinque mesi) un percorso lungo ben 3.500 chilometri che va dalla Georgia al Maine (Stati Uniti) attraverso 14 Stati. «Il Fenix è il primo dispositivo GPS che ho scelto di utilizzare per il suo peso piuma inferiore agli 83 grammi: un unico strumento che integra tutto il necessario per rilevare la distanza, per misurare le proprie prestazioni e in più fornisce tracce per non perdersi». Ferdinand condivide le sue imprese su Garmin Connect, per aggiornare amici e conoscenti sui suoi risultati.

Sebastien Camus, trail runner

Sebastien è un podista off-road di successo, che ha attraversato l’isola di Nuova Caledonia, vicina alla Nuova Zelanda, in tre giorni senza mai dormire. «Il Fēnix è un orologio perfetto per i trial runner. Si tratta di un dispositivo robusto e ha una durata di circa 50 ore fondamentale per uno sport come il nostro». I due altimetri di Fēnix (satellitare e altimetro barometrico) forniscono a Sebastien i dati precisi e affidabili. GARMIN Fēnix Programma, naviga e traccia. Fēnix perme all’utente di pianificare e programmare il proprio itinerario, impostando la direzione, ma anche inserendo specifici waypoint. Tutti gli amanti dell’outdoor potranno quindi seguire la traccia preimpostata attraverso le coordinate GPS e raggiungere la meta “guidati” da Fēnix. Come? Tramite semplici e intuitive indicazioni di direzione sullo schermo. Ma non è tutto, perché la funzione TracBack® riporta sul display in modo chiaro la “giusta” via del ritorno. Questa funzione porterà in tutta sicurezza alpinisti e escursionisti verso traguardi sempre più importanti. Inoltre, utilizzando l’applicazione BaseCamp, si potranno pianificare i propri viaggi e condividere le proprie avventure con amici e familiari. Inclusa una mappa mondiale con la possibilità di visualizzare alcune città di riferimento. Grazie alle tecnologie ANT+ e Bluetooth® si potranno condividere tracce, waypoint, rotte e geocache con altri dispositivi Garmin compatibili. Infine, l’App Basecamp permetterà agli utenti di trasferire facilmente i waypoint e tracklogs sul proprio smartphone così da visualizzarli su una mappa più dettagliata e su uno schermo più grande. Il trittico fondamentale. Fēnix è dotato di altimetro, barometro e bussola, ed è quindi in grado di dare all’utente informazioni quanto più precise in tempo reale. L’altimetro barometrico incorporato registra dati sulla quota così da monitorare accuratamente sia la salita che la discesa, mentre il barometro fornisce indicazioni su eventuali cambiamenti meteorologici in base alla pressione atmosferica registrata. Infine la bussola a tre assi è in grado di indicare in qualsiasi condizione la direzione all’escursionista. Monitorare le prestazioni. Fēnix è in grado di fornire informazioni su distanza percorsa, velocità e tanto altro, così da permettere anche ai trail-runner e scialpinisti di tener traccia dei propri progressi durante la loro preparazione fisica o durante altre attività sportive. Grazie alla tecnologia ANT+, Fēnix è compatibile con fascia cardio e sensore di velocità/cadenza, accessori importanti per avere informazioni sull’attività fisica. E sempre tramite questa tecnologia Fēnix è in grado di condividere wireless dati come tracce, rotte e waypoint con gli strumenti Garmin compatibili. Disponibile una nuova modalità per l’allenamento indoor, oltre alla frequenza cardiaca e la cadenza, grazie alla tecnologia ANT+ e food pod fornirà informazioni sui passi al minuto, su velocità e distanza durante le sessioni di allenamento in palestra. L’opzione FIT consentirà di rivedere e analizzare nel dettaglio tutto lo storico dei risultati ottenuti durante le sessioni di allenamenti e convertirli in tracciati per futuri percorsi di navigazione. Tutti i campi dati visualizzati sono completamente personalizzabili. La macchina perfetta. Fēnix è stato pensato e ideato per resistere alle condizioni atmosferiche più estreme, unendo un alloggiamento ad alta resistenza agli urti ad un display in vetro minerale antigraffio. È dotato di un ampio schermo LCD con retroilluminazione a LED, di un cinturino robusto in poliuretano disponibile anche nei colori oliva o arancio (opzionale un cinturino in pelle nero), ed è impermeabile fino a 50 metri di profondità. Quando la funzione GPS è attivata, Fēnix ha un’autonomia di circa 16 ore, estendibile fino a 50 (a seconda delle impostazioni) con la nuova modalità UltraTrac®. In modalità orologio invece, ha una autonomia che raggiunge le sei settimane, con funzioni quali allarmi, toni, avvisi, timer, cronometro e con la possibilità di visualizzare diversi fusi orari in una volta sola. Fēnix è compatibile con l’applicazione BaseCamp™ di Garmin, così da poter pianificare facilmente le escursioni e condividere, successivamente, i tracciati con amici e compagni di avventura. Garmin Fēnix è disponibile ad un prezzo al pubblico suggerito di 399,00 Euro, nella versione “Performer Bundle” con fascia cardio ed un cinturino supplementare “orange” a 449,00 Euro. Per informazioni: www.garmin.com