Il bronzo paralimpico Annalisa Minetti domani a Trento Al Buonarroti incontra gli alunni delle Scuole Superiori

                                               

Il Giro Internazionale Città di Trento di atletica leggera propone un’insolita quanto interessante anteprima. Venerdì 12 ottobre dalle ore 10.30 alle ore 12.30, grazie al Comitato Organizzatore del prestigioso evento, sarà infatti nella città del Concilio la recente medaglia di bronzo alle Paralimpiadi di Londra Annalisa Minetti. La campionessa milanese di Rho, che ha un passato sia nel concorso di bellezza più importante d’Italia, sia come cantante al Festival di Sanremo, presso l’Aula Magna dell’I.T.T. Buonarroti, in via Brigata Acqui incontrerà gli alunni degli Istituti Superiori della città, nell’iniziativa dal tema «La motivazione nello sport». Si tratta di un’opportunità decisamente costruttiva per gli studenti trentini, ai quali la Minetti racconterà la propria esperienza agonistica, ma non solo. Annalisa Minetti dopo la gavetta nei pianobar e una partecipazione a Miss Italia nel 1997, durante la quale balzò agli onori della cronaca a causa della sua cecità, ha partecipato al Festival di Sanremo 1998 risultandone vincitrice sia nella categoria “Nuove proposte” sia nella classifica principale, con la canzone «Senza te o con te». Oltre all’impegno come cantante dal 2001 Annalisa si è dedicata all’atletica leggera. Si è dimostrata molto forte negli 800 metri, una gara che però non fa parte del programma delle paralimpiadi, specializzandosi successivamente sui 1500 metri. Guidata da Andrea Giocondi, in questa distanza quest’anno ha ottenuto il terzo posto agli europei paralimpici di Stadskanaal (Olanda) sulla distanza dei 1500 metri, ma soprattutto la medaglia di bronzo al Giochi Paralimpici di Londra, stabilendo il record del mondo della categoria ciechi (le due atlete che l’hanno preceduta erano della categoria ipovedenti) col tempo di 4’48″88. Nel frattempo la macchina organizzativa del Giro Internazionale Città di Trento è a pieno regime in vista dell’appuntamento di sabato 13 ottobre. Un’intensa giornata di sport, che avrà inizio alle 15 con le gare giovanili dei più piccoli fino alle competizioni riservate ai veterani, tutte valide come quarta prova del campionato provinciale del Centro Sportivo Italiano. Alle 18 andrà in scena la sfida novità “Seven Laps – 7 Giri al cardiopalma», gara a coppie miste ad eliminazione, quindi alle 18.30 l’atteso evento internazionale che presenta una starting list di assoluto livello. A partire dalla medaglia di bronzo nei 5000 metri alle Olimpiadi di Londra Thomas Longosiwa, ed ancora l’altro keniano Edwin Soi, vincitore delle ultime edizioni del Giro al Sas, con l’etiope Muktar Edris nel ruolo dell’outsider. In chiave italiana occhi puntati sul pisano Daniele Meucci e sul fiorentino Andrea Lalli, ma pure sul giovane triestino Patrick Nasti. Non mancherà poi l’ucraino Sergey Lebid, specialista dei cross, e il trentino Yuri Floriani protagonista di una positiva esperienza a Londra 2012. Inoltre il Giro Internazionale Città di Trento sarà l’ultima gara del campione keniano Mark Bett, l’atleta olimpionico, ancora primatista mondiale sui 10 mila metri, che è diventato protagonista di un film documentario dal titolo Haraka Haraka, che verrà presentato in anteprima il prossimo 1 maggio nel contesto del FilmFestival di Trento. Un Giro che si presenta con una certificazione in più, ovvero quella di Green Event, grazie ad una serie di attenzioni rivolte al rispetto ambientale.

Nella foto Annalisa Minetti con Andrea Giocondi