Foto organizzazione

12/09  ore 14:32

Courmayeur ha riservato una grande accoglienza allo spagnolo Oscar Perez, che ha tagliato il traguardo per primo in questa 3^ edizione del TDG. Perez ha concluso il percorso in 75 ore, 56 minuti e 31 secondi, stabilendo il nuovo record del trail simbolo della Valle D’Aosta. “Il vero gigante è il Tor”, ha detto Oscar appena tagliato il traguardo. “Ma con la testa e la convinzione si può superare anche questa prova durissima”. Il ricordo più bello della gara per il nuovo campione è stato “a Valgrisenche, quando un signore di 70 anni ha corso l’ultimo chilometro prima della base vita con me, incitandomi a rimontare lo svantaggio”

12/09 Ore 16:50

E’ arrivato anche il 2° finisher dell’edizione 2012 del TDG al traguardo di Courmayeur: il francese Millet. Gregoire chiude con un tempo di 78 ore, 50 minuti e 3 secondi, con un distacco dal 1° classificato Perez di quasi 4 ore. E’ stata anche questa volta una grande festa, con Millet osannato calorosamente da tutta la famiglia presente al gran completo, dai genitori alle due figlie, con tanto di striscioni. Ad accoglierlo al traguardo anche Oscar Perez: l’abbraccio tra i due simboleggia la lealtà e i valori etici di questo sport.

12/09 Ore 18:59

La giornata di oggi vede completarsi il podio della 3^ edizione del Tor des Géants con l’arrivo al traguardo di Courmayeur del 3° classificato Christophe Le Saux. Il francese è arrivato alle 18:14, con un’ora e 24 minuti di distacco dal secondo classificato, il suo concittadino Millet. Le Saux è apparso lievemente affaticato dall’ultima discesa dopo il Rifugio Bonatti. Ad attenderlo, come avvenuto per Millet, il vincitore Oscar Perez, che sta dando un grande esempio di sportività e correttezza.

12/09 Ore 21:37

Alle ore 21.37 lo spagnolo Pablo Criado Toca e alle 22.15 Franco Collé tagliano rispettivamente in 4° e 5° posizione il traguardo di Courmayeur. Collé è il 1° italiano a tagliare il traguardo del TDG 2012. Ora lo lasciamo riposare. Lo sentiremo domani per un’intervista da eroe. La Valle D’Aosta e l’Italia fanno irruzione al Tor des Géants. Poco fa ha tagliato il traguardo Franco Collé, il primo italiano a raggiungere  Courmayeur, in quinta posizione assoluta. Collé è arrivato alle 22:15, dietro allo spagnolo Criado Toca, chiudendo con un tempo di 84 ore e 15 minuti. Oltre a Collé c’è un’altra valdostana che sta regalando una performance eccezionale: stiamo parlando di Francesca Canepa, prima tra le donne, che è uscita dalla base vita di Ollomont poco prima delle 20 e si è lanciata nella settima e ultima tappa. Il suo arrivo a Courmayeur è previsto per le sei di domani mattina. Diversi altri valdostani stanno regalando ottime prestazioni, tenendo alto il nome dell’Italia: tra loro Camandona e Annovazzi tra gli uomini e la Glarey tra le donne.

13/09 Ore 3:30

Giovedì 13 settembre, ore 3.30: la gara è stata sospesa su tutto il percorso (dal rifugio Alpenzu al rifugio Frassati – ultima salita al Col Malatrà). Una decisione presa dall’organizzazione per poter ripristinare e rinforzare la tracciatura nella salita del Col Malatrà. In questo punto del percorso le condizioni meteo pertubato (forte vento unito a nevischio) non permettevano ai concorrenti di procedere con una visibilità accettabile. L’organizzazione ha deciso di fermare quindi tutti i concorrenti situati nei diversi punti di controllo nello stesso momento, così che il ronometraggio generale possa riprendere contemporaneamente per tutti. Sono attualmente ancora in gara oltre 400 concorrenti. Non ci sono altre problematiche di praticabilità sul percorso. Pertanto, non appena l’organizzazione comunicherà la ripresa della corsa, verranno anche rese note le nuove barriere orarie.