All’arrivo oltre 400 atleti in rappresentanza di 18 nazioni. News also in Elglish 405 corridori di 18 nazioni hanno preso il via nell’ottava edizione del Campionato Mondiale Wmra di lunga distanza. La gara era unita alla Gorski Marathon, competizione di 37,5km su sentieri montani e 5000 metri di dislivello cumulativo totale. La vittoria è andata al ragazzo “di casa” Sloveno che ha impedito l’affermazione del trio scozzese. Kosovelj ha trionfato sulle strade amiche con un vantaggio di oltre quatro minuti e un tempo finale di 3h22’32”. Al secondo posto si è trovato Thomas Owens (Scozia) 3h26’59” mentre medaglia di bronzo per il giovane Robie Simpson 3h29’05”. Il podio è sfuggito all’altro scozzese Jehtro Lennox 3h33’21”, quinto lo svizzero Ralf Birchmeier davanti al ceco Petr Pechek. “A volte osi sognare di raggiungere un simile traguardo ma nonostante tutto il duro lavoro che fai per raggiungerlo hai bisogno anche di un pizzico di fortuna” dichiara un umile Mitja Kosovelj. “Oggi a me è andato tutto bene nonostante lungo la discesa finale ho sofferto per delle vesciche che hanno completamente ricoperto i miei talloni. La vittoria in campo femminile è stata un affare tra atlete britanniche. La ragazza inglese Philippa Maddams ha conquistato l’oro con il tempo di 4h08’46”. L’Irlanda si aggiudica il secondo posto con Karen Alexander 4h16’21”, mentre il bronzo è andato all’inglese Helen Fines 4h19’1″. Maddams ha dichiarato ” A dire il vero non me l’aspettavo, ma mi sono sentita veramente bene sul tracciato. Sono molto stanca, ho qualche graffio per una caduta ma sono anche eccitata per aver vinto questa gara. Phillipa Maddams è un’insegnante di Keswick, in Cumbria: la stessa città dove vive Kenny Stuart, il vincitore della prima Coppa del Mondo di corsa in montagna nel 1985 (gara corta), ed anche la città che ospitò la 4^ coppa del mondo di corsa in montagna, oltre ad altri eventi internazionali. Nella classifica a squadre ben 12 nazioni sono entrate con una squadra completa. La scozia ha vinto il titolo con un grande vantaggio sulle altre squadre. Il tempo totale negnato dalla somma dei migliori 3 atleti è 10h29.15. Molto serrata la lotta per il secondo posto che ha visto prevalere la nazione ospitante, la Slovenia in 10h57.20, un minuto meglio dell’Inghilterra terzi in 10h58.46. Oltre le 11 ore troviamo Svizzera,Polonia (5.), Galles (6.) Repubblica Ceca(7.). Seguite poi da Russia (8.) e dai campioni uscenti USA (9.) Con oltre 12 ore troviamo Ungheria(10.), Croazia (11.) e Ucraina (12.) Nella classifica femminile entrano in graduatoria 7 nazioni complete. Titolo e medaglia d’oro per l’Inghilterra (12h54.49) davanti alla Russia, (13h24.37)e alla Scozia (13h41.07). La Polonia termina quarta,la Slovenia quinta, Galles sesto e Croazia settima. Presenti all’evento oltre al Presidente Wmra Gozzellino e al membro del consiglio Wmra anche i rappresentanti della federazione slovena di atletica . Molti commenti positivi dei partecipanti in favore degli organizzatori, guidati dal Direttore del LOC Janko Humar(LOC Director) e Joze Dakskobler, Direttore di gara che ha ideato questa manifestazione 10 anni fa. Il loro è stato un gran lavoro chje ha coinvolto la municipalità di 4 Comuni Sloveni: Tolmin, Zelezniki, Cerkno and Bohinj. Un bellissimo esempio di come la montagna e le gare in montagna possano unire le persone di ogni luogo. 405 runners of 18 Nations started at the 8. WMRA World Long Distance Mountain Running Challenge in Podbrdo, Slovenia: 320 men and 85 women. The race was linked with 10. Gorski Maraton ?tirih občin (GM4O), a race of 37,5-kilometer mountain track with 5000 meters difference in altitude. It took a home boy at the 8. WMRA World Long Distance Mountain Running Challenge in Slovenia on 18.06.2011 to prevent a clean sweep of Scottish trio. Mitja Kosovelj finished his job on home soil with some aplomb and beat the competition by more than a four minute margin with the time of three hours, 22 minutes and 32 seconds. Second in the finish line was Thomas Owens of Scotland (3:26:59), and bronze medal went to his younger countryman Robie Simpson (3:29:05). The podium was just a step away from another Scotsman Jehtro Lennox (3:33:21), fith was Ralf Birchmeier of Switzerland in front of sixth-placed Czeck Petr Pechek. »Sometimes you dare to dream about such an achievement, but despite all the hard work you do before the race you need sporting luck as well« said a humble Mitja Kosovelj. »Today it all went the right way for me even though I was in such pain on the last decent because blisters completly damaged my heel skin.«. Top finishers in women competition was an Anglo-Irish affair. Englishwomen Philippa Maddams grabed gold with 4:08:46, Ireland took second place with a fiercy Karen Alexander (4:16:21), while bronze went to her English neighbour Helen Fines (4:19:14). Maddams said: »I really didn’t expect this, but I felt very well on the course. I am very tired, I have a few scraches because I fell but I am also thrilled to have won this hard race.« Phillipa Maddams is a teacher from Keswick, in Cumbria: the same town where lives Kenny Stuart who was the winner of the 1. World Mountain Running Trophy (senior men short race) in 1985 and the town that hosted also the 4. World Mountain Running Trophy and other international mountain running event. In the men team ranking 12 Nations were classified with full teams. Scotland kept title and gold medal with a great advantage on all the other teams. The best three Scottish signed a time of 10h29.15. Very close the fighting for the second position: host Country, Slovenia was silver medallist in 10h57.20, one minute better then Enlglish runners who finished in 10h58.46. Over eleven hours Switzerland (4.), Poland (5.), Wales (6.) and Czech Rep. (7.). Then followed Russia (8.) and defending title, USA (9.) with more then 12 hours and then Hungarya (10.), Crotia (11.) and Ukraine (12.) In the women team ranking 7 were the full Nations to the finish. Title and gold medal to England (12h54.49) in front of Russia, second and silver medal (13h24.37) and Scotland, third and bronze medal (13h41.07). Poland finished fourth, Slovenia fifth, Wales sixth and Crotia was seventh. Attended to the event Bruno Gozzelino, WMRA President, together Tomo Sarf, WMRA Council but also representant Slovenia Athletic federation like member of the National Board. A lot of positive comments by the partecipant in favour of LOC, with Janko Humar(LOC Director) and Joze Dakskobler (LOC Director race and the person who had the idea for creating this race ten years ago) for its great work in the organisation, where one the most interesting aspect is the fact that four different Municipality of Slovenia (that is Tolmin, Zelezniki, Cerkno and Bohinj) are involved and co-operate among themselves: a beautiful example of the mountain and mountain races unite people everywhere.