La gara è in programma il 4 settembre con partenza da Zoldo Alto La corsa intorno al Pelmo, uno dei simboli delle Dolomiti, Patrimonio dell’Umanità, si correrà domenica 4 settembre con partenza e arrivo da Palafavera. Dopo il successo della passata edizione, 408 atleti che hanno tagliato il traguardo, quest’anno il Comitato Organizzatore ha come obiettivo di raggiungere il limite massimo di concorrenti previsto dal regolamento. ”Vogliamo arrivare a quota cinquecento, – ha detto Eris Costa, presidente della Pro Loco ? già da qualche settimana abbiamo iniziato a fare promozione portando il nostro materiale agli eventi sportivi che si svolgono nella nostra provincia. Non solo, siamo stati anche presenti ad alcune gare nella pianura veneta e in Trentino”. ”Abbiamo studiato delle quote d’iscrizione ? ha continuato il forte atleta di Forno di Zoldo ? che possano essere vantaggiose per i concorrenti che si iscrivono entro la fine di giugno. Infatti, oltre ad avere uno sconto sul costo della partecipazione si può decidere quale gadget ricevere e di quale taglia. Inoltre, è possibile acquistare entrambi i gadget”. Nello specifico ecco le proposte per l’iscrizione alla quarta edizione della Transpelmo. Entro il 30 giugno la quota d’iscrizione è fissata a venticinque euro con la possibilità di scegliere il gadget, la canotta tecnica oppure il pantaloncino. In entrambe le soluzione il concorrente potrà selezionare anche la taglia. Per chi volesse prendere sia canotta, sia pantaloncino la quota sale a quarantacinque euro. Lo step successivo è fissato al 16 luglio, quando la quota d’iscrizione sarà di trentacinque euro e non ci sarà più la possibilità di scegliere né gadget né taglia. Il percorso è confermato quello delle passate edizioni. In forcella Val d’Arcia a circa metà della fatica e gran premio della montagna sarà predisposto un tempo intermedio. I vincitori del 2010, Michele Tavernaro e Stephanie Jimenez hanno chiuso la loro prova rispettivamente in 1.36.23 e in 1.57.20. Il tempo di Tavernaro è anche il record della gara. Per le iscrizioni www.sportis.it. Un atleta impegnato nella fantastica Transpelmo