A San Giorgio su Legnano si assegnano questo fine settimana gli scudetti societari del cross L’Italia dell’atletica va verso un altro week-end tricolore. Domenica 27 febbraio a San Giorgio su Legnano (MI) si assegnano, infatti, gli otto scudetti per club di corsa campestre. La 46esima edizione dei Campionati Italiani di Società di cross sarà la terza volta (le precedenti nel 2000 e 2005) sullo storico percorso del Campaccio, la tredicesima in Lombardia, regione che quest’anno, a Varese, ha già proclamato i campioni individuali del 2011 e, una settimana dopo, ospitato alla Cinque Mulini di San Vittore Olona la Coppa Campioni per club. Per la Finale dei CdS 2011 sono 190 le squadre iscritte (93 femminili e 143 maschili) per un totale di 1646 atleti (1014 uomini e 632 donne). Le gare più frequentate sono il cross corto uomini con 311 partenti, seguito dal cross lungo maschile con 290 atleti al via. 233 gli allievi mentre 180 gli juniores. In campo femminile, la gara più affollata sarà il cross corto con 222 atlete, mentre per il cross lungo al via saranno in 158. Iscritte anche 180 allieve e 80 juniores. Rappresentate tutte le regioni d’Italia con i padroni di casa della Lombardia, in campo con 28 squadre davanti alle 21 dell’Emilia Romagna e alle 20 della Toscana. La rassegna tricolore sarà, inoltre, un’occasione di verifica da parte del settore tecnico nazionale per la definizione della squadra azzurra che, il prossimo 20 marzo, prenderà parte ai Mondiali di Cross di Punta Umbria (Spagna). I PROTAGONISTI UOMINI – Le Fiamme Gialle sono il club da battere. I finanzieri, dopo l’argento sfumato in Coppa Campioni, vanno a caccia del sesto scudetto consecutivo nel lungo capitanati dall’esperto Gabriele De Nard. Il 36enne bellunese, lo scorso 6 gennaio al 54° Cross Internazionale del Campaccio, si era piazzato nono nella gara vinta dall’iridato Joseph Ebuya. Settimo era, invece, finito il compagno di squadra under 23 Ahmed El Mazoury, schierato domenica prossima sui 10km della prova tricolore insieme al maratoneta Daniele Caimmi, al campione italiano delle siepi Yuri Floriani e Marco Mazza. Ai box di partenza anche l’italo-marocchino, argento dei Tricolore Assoluti di Varese, Kaddour Slimani (Runner Team 99), vincitore alla finale 2010 di Volpiano. Proverà a farsi largo anche l’Aeronautica che mette in campo Francesco Bona, Alberto Montorio, Riccardo Passeri e Domenico Ricatti, mentre, a livello individuale, saranno della partita i gemelli, specialisti della corsa in montagna, Martin e Bernard Dematteis (Pod. Valle Varaita). Andrea Lalli, invece, dopo i sesti posti degli Europei, del Campaccio e della Cinque Mulini, a San Giorgio stavolta “accorcerà” sui 4km, accompagnato dalla promessa Patrick Nasti e da Lorenzo Perrone. Su questi prati che nel 2006 avevano accolto i Campionati Europei, il finanziere molisano aveva fatto suo il titolo continentale junior che, due anni dopo, avrebbe bissato, a livello Under 23, a Bruxelles. I gialloverdi nel corto dovranno giocarsela con i portacolori dell’Esercito Giammarco Buttazzo, Merihun Crespi, Gilio Iannone e il neocampione italiano assoluto dei 1500 indoor, Marco Najibe Salami. Iscritti per i Carabinieri Christian Obrist e i maratoneti Denis Curzi e Danilo Goffi. Da seguire anche le prove del poliziotto, tricolore dei 3000 al coperto, Simone Gariboldi e del giovane aviere Michele Fontana. Nella sfida Juniores (8km) la Studentesca CaRiRi dei campioni in carica punta su Mohad Abdikadar Sheik (in squadra anche il fratello Mohamed) e Miki Campanella, rispettivamente terzo e sesto ai Tricolore individuali, mentre la Cento Torri Pavia avrà il suo punto di forza nel vicecampione under 20, Yassine Rachik. Il CUS Pro Patria Milano, squadra terza classificata nel 2010, confida nel giovane marocchino Abdelhak Moumen. Al via fuori gara anche il talentuoso azzurrino, vincitore del titolo Junior, Andrea Sanguinetti (Edera Forlì). I 5km degli Allievi vedono, quindi, favoriti i gemelli dell’Atletica Livorno, Lorenzo e Samuele Dini, già argento e bronzo a Varese, opposti ai portacolori dell’Atletica Valle Brembana Nadir Cavagna e Nicola Nembrini. DONNE – Il cross lungo propone un’interessante sfida a tre tra le campionesse uscenti dell’Esercito, reduci dal bronzo in Coppa Campioni, la Forestale e il Runner Team 99 della neo campionessa tricolore Nadia Ejjafini. Le soldatesse possono contare sull’argento e il bronzo assoluto della rassegna nazionale di Varese, Laila Soufyane e Veronica Inglese, con Elena Romagnolo, al secondo impegno agonistico dopo i problemi di salute che ne avevano fatto saltare i programmi invernali, accompagnata da Federica Dal Ri e Giulia Francario. In gara per la Forestale, invece, due maratonete, Bruna Genovese e Deborah Toniolo, una specialista della corsa in montagna, Maria Grazia Roberti, e Silvia La Barbera. Oltre alla Ejjafini, il Runner Team 99 potrà avvalersi della marocchina Asmae Ghizlane, nel 2010 prima nella prova di 4km, della vicecampionessa iridata della montagna, Valentina Belotti affiancata da Martina Facciani e Federica Fotia. Al via anche l’azzurra Emma Quaglia (CUS Genova) che tre settimane fa, al rientro da uno stage in Kenya, si è aggiudicata la mezza maratona delle Due Perle (1h13:20). Un confronto agguerrito è, invece, quello che si prospetta nel cross corto. La squadra campione in carica è quella della Forestale che ritrova sui prati Silvia Weissteiner. L’altoatesina, domenica scorsa ad Ancona, ha vinto il titolo indoor dei 3000 metri, corsi nonostante un forte raffreddore che l’ha parecchio condizionata nel giorno del suo rientro alle competizioni su pista, dopo un 2010 travagliato dagli infortuni. Corrono con lei Agnes Tschurtschenthaler, Giovanna Epis, la primatista under 20 dei 3000 siepi Giulia Martinelli e Ilaria Di Santo. Le Fiamme Gialle hanno, invece, messo insieme una formazione ambiziosa con le promesse Federica Bevilacqua e Giulia Viola, la maratoneta azzurra Rosaria Console e le due senior Margherita Magnani e Adelina De Soccio. L’Esercito schiera, quindi, Fatna Maraoui, Valentina Costanza, la campionessa dei 1500 indoor Sara Palmas, la promessa Lucia Colì, e Angela Rinicella. In chiave individuale occhio anche all’ugandese, iridata dei 3000 siepi di Helsinki 2005, Docus Inzikuru (Camelot). La categoria Juniores annuncia un duello tutto laziale tra la Studentesca CaRiRi di Valeria Lori e Maria Elena Petrini e l’Audacia Record Atletica delle gemelle Camille e Valentine Marchese. In corsa, fuori gara, la campionessa nazionale under 20 Letizia Titon (Assindustria Sport Padova). Da non perdere di vista, però, nemmeno le ragazze dell’Atletica Brescia 1950 ISPA Group e del Mollificio Modenese Cittadella. Proprio il sodalizio emiliano nel 2010 aveva conquistato il titolo Allieve di cui proverà a cercare conferma trascinata dalla grintosa campionessa tricolore Christine Santi. TV – Domenica 27 febbraio differita su RaiSport UNO dalle 15 alle 16, a cui seguirà una sintesi dell’intera manifestazione dalle 20:30 alle 22:30 a.g. LE SOCIETA’ CAMPIONI DEL 2010 UOMINI Cross lungo: Fiamme Gialle Cross corto: Fiamme Gialle Juniores: Marathon UOEI Trieste Allievi: Atletica Gran Sasso DONNE Cross lungo: Esercito Cross corto: Forestale Juniores: Studentesca CaRiRi Allieve: Mollificio Modenese Cittadella PROGRAMMA ORARIO 10.00 Allieve (km 4) 10.30 Allievi (Km 5) 11.00 Juniores Donne (Km 5) 11.35 Juniores Uomini (Km 8) 12.20 Corto Donne (sen/pro) (km 4) 12.50 Corto Uomini (sen/pro)(km 4) 13.15 Lungo Donne (sen/pro) (km 6) 14.00 Lungo Uomini (sen/pro) (km 10) Fonte: fidal.it – Alessio Giovannini Foto Colombo / FIDAL