Proibitive le temperature sulle cime previste dal percorso standard, gli organizzatori dell’undicesima edizione della Tre Cime si sono visti costretti ad accorciare in extremis il percorso, riducendolo a 45′ di gara (per i primi). Cionostante, Antonio Molinari è riuscito a giungere terzo alle spalle (e con il fiato sul collo) dell’ex-aquilotto e azzurro della corsa in montagna Gerd Frick. Primo dunque il fortissimo tedesco  Helmuth Schliessl in 44′50, secondo Frick in 45′38, terzo Molinari in 45′51. Antonio ha conquistato la terza piazza grazie a un finale in progressione, ed è comunque anche primo MM 40 davanti a un altro ex-azzurro, il forestale Lucio Fregona.

 

Articolo scritto da Elena Franchi (www.atleticatrento.it)