Nella venticinquesima edizione della gara di Cafasse molto bene anche Maurizio Gemetto

Maria Laura Fornelli, un po’ a sorpresa, fa sua la Ca’ Bianca. La torinese dell’Atp Torino sigla la venticinquesima edizione della classica di Cafasse, precedendo, dopo 38’54" di gara, la favorita bresciana Angela Serena (Valle Brembana), al traguardo distanziata di 37". Il podio femminile viene completato da Ornella Bosco, che rende 1’50" alla vincitrice. Sulle 36 donne classificate, spiccano ancora la quarta piazza di Debora Cardone (Giò 22 – 41’23") e la quinta di Sabrina Lucco Borlera (Cbr – 42’37"). Si risolve nel finale invece la gara maschile. Ad imporsi è il logico favorito Gabriele Abate (Orecchiella Garfagnana), ma il valsusino trova in Maurizio Gemetto (Atl. Saluzzo) un avversario davvero ostico. Al traguardo, Abate sigla un tempo di 46’56" con Gemetto staccato di soli 9". Sul podio sale anche Paolo Bert (Valle Infernotto), autore di una gara solitaria conclusa nel tempo di 48’44". Più combattuta la lotta per le posizioni ai piedi del podio, con Daniele Fornoni (giò 22 – 50’38") a prevalere di poco (9") sul compagno di squadra Dario Bonino.